6 febbraio 2018

Vincenzo Brogi chiamato dal Ministero dello sviluppo economico a far parte del comitato Media e Minori.

Comunicato stampa

Vincenzo Brogi chiamato dal Ministero dello sviluppo economico a far parte del comitato Media e Minori

Importante incarico per Vincenzo Brogi Presidente di Armunia, chiamato a far parte del Comitato Media e Minori da parte del Ministero dello Sviluppo economico.  Il Ministro Carlo Calenda, d’intesa con l’Agcom (Autorità Garante delle Comunicazioni), ha ricostituito il Comitato Media e Minori rinnovandone i componenti e tra loro è stato eletto Vincenzo Brogi. L’organismo che ha il compito di verificare il rispetto e l’attuazione del Codice di autoregolamentazione tv e minori, sottoscritto dalle emittenti tv locali e nazionali nel 2002 e recepito nel Testo Unico della radiotelevisione (Decreto legislativo 177/05), nacque dalla volontà delle Emittenti televisive pubbliche e private, nazionali e locali, di migliorare la qualità delle trasmissioni dedicate ai minori, per aiutare le famiglie ed il pubblico più giovane ad un uso corretto della televisione e per sensibilizzare chi produce i programmi alle esigenze dei minori. Il Comitato è costituito da quindici componenti effettivi, in rappresentanza, in parti uguali, delle Istituzioni, delle emittenti televisive e degli utenti. Guidato dalla presidente Donatella Pacelli (docente di sociologia alla Lumsa) si è insediato nei giorni scorsi a Roma. Il comitato ha il compito delicato ma fondamentale di garantire una corretta fruizione dei contenuti ai minori, reso ancora più impegnativo dall’ampliamento dell’offerta televisiva multimediale.«Siamo tenuti ad allargare lo sguardo- ha dichiarato la Presidente Donatella Pacelli- andando oltre la denuncia per investire sulla formazione, rivolta alle scuole, alle famiglie e al pubblico in generale, con la collaborazione e il sostegno del mondo della ricerca e delle istituzioni. Al nuovo Comitato spetterà il compito di discutere e valutare collegialmente la proposta di testo per una riforma del Codice di autoregolamentazione tv e minori del 2002, presentata dal precedente comitato al Ministero che però non era stata recepita con decreto ministeriale. Oltre a Vincenzo Brogi tra gli eletti in rappresentanza degli utenti e telespettatori, fanno parte del comitato Giovanni Biondi, Remigio Del Grosso, Massimiliano Padula ed Emilia Visco.  Maria Ferri, Michaela Gavrila, Iside Castagnola e Mario Cabasino sono stati eletti in rappresentanza istituzioni, mentre per le emittenti tv e le associazioni di emittenza sono stati nominati Marcello Ciannamea (Rai), Maria Eleonora Lucchin (Mediaset), Carlotta Ca’ Zorzi (La7), Rosario Alfredo Donato (Confindustria Radio tv) e Alessia Caricato (Aeranti Corallo). Il Comitato sarà in carica tre anni.

 

Condividi con gli amici

Potrebbero interessarti

scritta

INEQUILIBRIO 2017

20 anni di Inequilibrio. Il festival di teatro e danza contemporanei al castello Pasquini di Castiglioncello(LI) festeggia l’importante traguardo con 39 spettacoli in 10 giorni, tra prime nazionali e ospiti internazionali. Comunicato stampa Inequilibrio 2017 libro ventesimo, il festival di Castiglioncello dedicato alla nuova scena tra teatro e danza...

Teatro dell’Elce – SULLA MORALE NELL’ERA TECNOLOGICA

Intervista a Marco Di Costanzo della Compagnia Teatro dell’Elce

Articolo di Alessandro Leoncini Domenica 21 Gennaio è andata in scena tra le mura del Castello Pasquini la prima restituzione della stagione 2018 di Armunia: SULLA MORALE NELL’ERA TECNOLOGICA. La prova aperta ha rappresentato la fine della residenza del collettivo teatrale fiorentino Teatro dell’Elce. L’esibizione ha riguardato la primissima...