24 feb 21:15 Spettacoli
24 febbraio 2018

Antonella Questa

Antoprofilorisata-BN

SABATO 24 FEBBRAIO – ORE 21.15
Teatro Solvay/Rosignano Solvay
SPETTACOLO

LaQ prod/Antonella Questa
VECCHIA SARAI TU!

di Antonella Questa
in collaborazione con Francesco Brandi
regia Francesco Brandi
coreografie Magali B. Compagnie Madeleine&Alfred
disegno luci Carolina Agostini
organizzazione generale Serena Sarbia
ringraziamenti a: Gérard Darier, Giuliana Musso, Carlotta Clerici
produzione LaQ Prod

Premio Cervi-Teatro della Memoria 2012
Premio Calandra 2012 Migliore Spettacolo, Migliore Attrice, Migliore Regia

durata 60’

Come viviamo oggi l’età che avanza? Abbiamo ancora il diritto di invecchiare?

In una società in cui la vecchiaia è diventata un vero e proprio tabù e le persone anziane sono sempre più relegate ai margini, Vecchia sarai tu! ci regala un altro punto di vista. Tre generazioni a confronto offrono un ritratto divertente e amaro sullo scorrere del tempo: nonna Armida, chiusa in ospizio contro la propria volontà e determinata a tornare alla vita di sempre, sua nuora Sabine, impegnata a fermare il tempo sul proprio corpo e la nipote Monica, ossessionata dallo scorrere veloce dei giorni, che non le permette di vivere appieno la vita.

Uno spettacolo che con leggerezza e sensibilità porta a riflettere su quanto la vecchiaia possa anche essere un dono e regalare ancora momenti ricchi e belli. “Non è importante aggiungere anni alla vita, ma vita agli anni” diceva Rita Levi Montalcini e forse il segreto sta proprio nello smettere di combattere il tempo, cercando piuttosto di viverlo assaporandone ogni momento con la “giovinezza” più importante, quella del cuore.

Ho iniziato a far teatro per gioco a 13 anni e da allora non mi sono più fermata. Curiosa, instancabile, sempre aperta a nuovi stimoli, dopo anni tra teatro di prosa, ricerca e cabaret, passando per la TV con Serena Dandini, ho deciso di creare nel 2005 la mia propria compagnia: LaQ-Prod. Avevo bisogno di portare in scena le storie che mi appassionano, con temi a volte scomodi, usando il linguaggio comico che mi contraddistingue da sempre e sperimentando anche un nuovo uso del mio corpo in scena. Nella mia ricerca è stato fondamentale l’incontro con la coreografa francese Magali Bouze (Cie Madeleine&Alfred – Parigi) che dal 2011 mi affianca nella creazione degli spettacoli. Lavoro con lei fin dalle prime intuizioni, improvvisiamo gesti, movimenti coreografici e così strutturo via via i miei personaggi che attraverso il mio corpo mi aiutano poi a scrivere la storia. Per me in scena il corpo, il gesto, possono sostituirsi alla parola e così facendo amplificarla.
Antonella Questa

Condividi con gli amici

In agenda

Da oggi 18 gennaio 2018