23 Luglio 2016

Ricordando Beppe Danesin

Il consiglio di amministrazione, la direzione, il personale e i collaboratori  di Armunia partecipano al dolore della famiglia per la scomparsa di Beppe Danesin. Coraggioso, appassionato e lungimirante, da amministratore pubblico e soprattutto da Sindaco negli anni 80, ha posto sempre la cultura al centro del suo percorso umano e politico. E’ stato tra i protagonisti dell’acquisizione del Castello Pasquini e dell’avvio e del consolidamento delle attività artistiche e culturali che ne hanno fatto un presidio culturale riconosciuto a livello internazionale. Il suo impegno è proseguito ininterrottamente anche come vicepresidente di Armunia e come presidente della compagnia l’Ensemble di Micha van Hoecke. Il contributo delle sue idee e della sua passione hanno reso il Comune di Rosignano un esempio e uno dei luoghi più avanzati d’Italia per le politiche culturali. Fino alla fine ha seguito con passione e caparbietà le attività di Armunia. Ci mancheranno le sue intuizioni, i suoi consigli per spronarci a fare di più e meglio, ci mancheranno le sue stimolanti chiacchierate, la sua ironia e le sue riflessioni. Mancherà a noi e a tutto il territorio, ne siamo convinti, il confronto e il contributo delle sue idee. Soprattutto Beppe ci mancherà sul piano umano.

A cura di:
Redazione Armunia

STAMPA

Condividi con gli amici

Potrebbero interessarti

Ciro Masella intervista

“L’Ospite” dentro ognuno di noi: intervista a Ciro Masella e Aleksandros Memetaj

Intervista di Alessandro Leoncini Ciro Masella ed Aleksandros Memetaj presenteranno alla ventunesima edizione del Festival Inequilibrio il primo studio de L’ospite, un testo che porta la firma di Oscar De Summa. Durante il loro periodo di residenza artistica al Castello Pasquini ho avuto l’occasione di scambiare qualche parola con i due attori;...