10 Agosto 2018

INCONTRI DI PAOLO MIELI

Comunicato Stampa

A fine agosto, dopo il successo dello scorso anno, Paolo Mieli torna a Castiglioncello e incontra, alla Limonaia, Giobbe Covatta, Leopoldo Mastelloni, Giorgio Nardone e Eleonora Giorgi.

Ritornano anche quest’anno a Castiglioncello, fra la fine di agosto e l’inizio di settembre, gli Incontri di Paolo Mieli. Voluto e promosso dal Comune di Rosignano Marittimo, curato dalla scrittrice e giornalista Margherita d’Amico, il festival La forza delle idee vedrà per tre giorni consecutivi l’illustre storico, opinionista, memorabile direttore del Corriere della Sera impegnato in singoli confronti sul palco della Limonaia di Castello Pasquini. Anche stavolta, con quattro ospiti speciali. Tutti, come il titolo della rassegna suggerisce, a vario titolo guidati da un ideale, una missione, un’interpretazione originale e profonda – talvolta persino audace – della vita.
“Castiglioncello è il luogo perfetto per questi ragionamenti” osserva Paolo Mieli. “Sebbene qui sia passata tanta cultura, tanta genialità, si è mantenuto un interesse spontaneo e vivace, un’attenzione analitica verso i valori e le contraddizioni che talvolta ne conseguono”.
Ecco dunque che a conversare pubblicamente con Mieli saranno di nuovo personaggi che portano, ciascuno con sé, ideali o spiegazioni mai scontati. S’incomincia giovedì 30 agosto, ore 17:30, con Giobbe Covatta, attore, comico e scrittore da tanti anni impegnato (anche in qualità di testimonial di AMREF e Save The Children) a favore delle realtà più povere e difficili dell’Africa, un tema quanto mai attuale. Seguirà, il 31, ore 17:30 l’appuntamento con Leopoldo Mastelloni, cantante e attore eclettico, pioniere e anticonformista, epurato dalla tv di Stato nel 1984 all’apice della celebrità a causa di un’intemperanza linguistica più tardi assolta dai tribunali. Un doppio finale, come nell’edizione precedente, sabato 1 settembre dalle ore 17:30. S’incomincia con Giorgio Nardone, psicologo, rivoluzionario psicoterapeuta e saggista tradotto in tutto il mondo: a lui si deve, nel 1987, la fondazione – insieme a Paul Watzlawick, faro della scuola di Palo Alto – dell’eminente CTS-Centro di Terapia Strategica di Arezzo. A seguire l’attrice Eleonora Giorgi, meravigliosa interprete di tanti film, nonché di un percorso personale avventuroso che l’ha vista, nei mesi scorsi, cimentarsi addirittura con la danza fra i protagonisti di Ballando con le stelle.
Spregiudicato, a tratti affettuosamente perfido, Mieli li aspetta anche quest’anno nella “sua” Castiglioncello. “Siamo particolarmente orgogliosi di questo appuntamento che conclude l’estate e, in un certo senso, ne tira le somme” osserva Alessandro Franchi, sindaco di Rosignano Marittimo. “Fra racconti, commenti e annotazioni personali, Mieli e i suoi ospiti ci regalano preziosissime chiavi di lettura”.

Condividi con gli amici

Potrebbero interessarti

Armunia – Lucrezia Maimone – foto di Antonio Ficai-7

Un caffè con l’artista: Lucrezia Maimone

di Angela Fumarola La scorsa settimana a Castello Pasquini si è svolta la prima tappa del lavoro di Lucrezia Maimone, il cui progetto sostenuto dalla Compagnia Zerogrammi di Torino, ha vinto il premio artistico CollaborAction Kids XL #1 – azione del Network Anticorpi XL, in collaborazione con Cantieri Danza,...

image

Chomsky ospite a Castiglioncello

Chomsky ospite a Castiglioncello Il famoso linguista americano ospite de l’ottava edizione del convegno internazionale di fisica DICE2016, dedicato quest’anno al rapporto spazio tempo, materia e meccanica quantistica. 1 – Conferenza stampa con Noam Chomsky (13 settembre 2016)   2 – Introduzione convegno (14 settembre 2016)   3 – L’intervento del...

Milena Costanzo – I Miserabili – foto di Antonio Ficai

Milena Costanzo porta in scena I Miserabili declinati al tempo presente

Milena Costanzo, in residenza ad Armunia, porterà al 22° Festival Inequilibrio il nuovo studio I Miserabili, ispirato al romanzo di Victor Hugo. Nella descrizione dello spettacolo leggiamo: “Non vi è qui la pretesa di narrare le vicende del romanzo, sarebbe stato impossibile ed oltremodo insopportabile all’interno di un teatro”....