A castello Pasquini arriva Dracula

Domenica 2 ottobre alle 18 nella sala del ricamo di castello Pasquini di Castiglioncello, Nicolò Valandro e Woody Neri, presenteranno DRACULA COLPISCE ANCORA! Un’installazione site-specific ideata per Castello Pasquini, che intende ricostruire uno dei capolavori dimenticati dell’horror italiano. Mentre gli autori lavoravano ad un monologo sulla figura di Bela Lugosi, il più famoso interprete di Dracula sul grande schermo, durante una residenza ad Arsoli, hanno scoperto che proprio al Castello di Arsoli, nel cuore del parco della Majella, era stato girato un film sui vampiri, diventato poi una specie di cult tra gli amanti dei B-Movie. Da questa suggestione, ha avuto inizio la ricerca che ha dato luce a questo lavoro. L’oggetto di questa “retrospettiva” è uno dei film più misteriosi della Tarantula Studio, una casa di produzione italiana molto attiva nella scena horror degli anni ’70 e ’80. Il film racconta di un ipotetico viaggio in Italia del celebre vampiro di Bram Stocker, che dalle campagne del Lazio finirà per terrorizzare tutto lo Stivale. Almeno questo è quello che dicono le poche fonti disponibili, perché di Dracula colpisce ancora! non è rimasto nemmeno un fotogramma. Tutto ciò che sappiamo di questo film lo dobbiamo alle poche testimonianze di chi ha conosciuto Il Vampiro e ha frequentato quello strano set che ancora oggi è oggetto di diverse leggende metropolitane. Dopo un lavoro di indagine durato più di un anno, Woody Neri e Nicolò Valandro presenteranno a Castello Pasquini una prima versione del loro lavoro, attraverso una performance che unisce installazione audio-visiva, podcast di inchiesta e ricostruzione cinematografica. (Progetto vincitore del Bando Cura 2021. Dal 3 al 14 ottobre saranno in residenza quotidiana.com con A CASA, BAMBOLA! da H. Ibsen(, Episodio 1 della trilogia 7 NOTE IN CERCA DI AUTORE di Scappin| Vannoni). Quotidiana.com si sono ispirati al testo di Ibsen di cui nel loro spettacolo rimangono tracce del terzo atto quando Nora con determinazione sceglie e decide. A casa bambola! Sarà quindi una ricognizione intorno ai diritti negati al femminile. In contemporanea Armunia ospita il danzatore Lorenzo Morandini che sta lavorando a S, Progetto RESIDANCE XL 2022 azione del Network ANTICORPI XL. Il lavoro si trova nel suo stato più embrionale, in scena Morandini prevede la presenza di uno o più droni che possano stabilire una relazione con il corpo. Dal 15 al 23 ottobre 2022 sarà in residenza il Teatro delle Bambole che sta lavorando su IL BUIO E LA NOTTE ovvero UNA BALLATA PER LO SPECCHIO intorno al mito del Minotauro dal racconto di Friedrich Dürrenmatt, progetto di Andrea Cramarossa. Dal 15 al 22 Ottobre nella Sala Danesin, Niccolò Fettarappa Sandri prepararerà il nuovo lavoro LA SPARANOIA, atto unico senza feriti gravi purtroppo con una prova aperta venerdì 21 ottobre alle 18. Dal 24 al 31 ottobre 2022 ci saranno i DEHORS/AUDELA che apriranno lo spazio delle loro prove sabato 29 ottobre ore 18 al teatro Nardini per una tappa creativa di Aptica. La programmazione proseguirà con tanti appuntamenti, residenze e prove aperte, progetti e spettacoli con un ricco calendario che si concluderà a dicembre 2022. Fino al primo ottobre Armunia ha ospitato in residenza creativa, nell’ambito del progetto Terra Accogliente, la compagnia Igor & Moreno con [KARRASEKARE]- work in progress, una ricerca coreografica ispirata alle tradizioni carnevalesche pagane della Sardegna e dei Paesi Baschi. La ricerca si tradurrà in una produzione di gruppo che debutterà nel 2023.

A cura di:
Elisabetta Cosci

STAMPA

Condividi con gli amici

Potrebbero interessarti

Foto 2 (Keaton)

L’eco del comico. Perché si ride quando non c’è da ridere?

“Tempi comici” è espressione dai molti sensi. Può indicare quell’insieme di giochi ritmici, di pause/sospensioni, di brusche accelerazioni e di gesti o parole sorprendenti che usiamo quando raccontiamo una barzelletta. Oppure, può essere un’allusione metafisica al fatto che i nostri tempi sono particolarmente ridicoli, se non all’apice del grottesco...

Raffaella Giordano – Inequilibrio 22 – foto di Antonio Ficai

Diario di #Inequilbrio22: la seconda settimana del festival

La 22° edizione del Festival Inequilibrio è giunta al termine e il lavoro di direttori, organizzatori, amministratori, tecnici e stagisti si è appena concluso. Il caratteristico Castello Pasquini di Castiglioncello, con i suoi interni esclusivi e il suo ampio e verdissimo parco, è stato lo scenario principale di questa...