FRANCO LOI CI HA LASCIATO

Franco Loi ci ha lasciato.

La Direzione Artistica di Armunia lo ricorda con grande affetto.

Franco è stato uno dei protagonisti delle rassegne di Poesia che Armunia ha organizzato negli anni passati. In una serata indimenticabile, tra le colline intorno a Gabbro, Franco incontrò e conobbe Roberto Rondelli e lì, all’improvvisata, nacque un duetto che è stato tra gli incontri artistici più entusiasmanti e coinvolgenti degli ultimi anni.

Massimo poeta dell’Italia a cavallo dei due secoli, persona squisita, la sua intelligente simpatia ed empatia, che si intrecciavano con una sottile ironia, contaminava di vita tutti coloro che gli erano accanto.

Leggeremo ancora le sue poesie, dialettali ma universali, ricordando nella nostra mente la sua voce e la sua cadenza, poetica anch’essa.

Fabio Masi – Angela Fumarola

A cura di:
Redazione Armunia

STAMPA

Condividi con gli amici

Potrebbero interessarti

TEMPO IMMAGINE

Seminario TEMPO

TEMPO (5 nuove variazioni) Altri cinque incontri. Ancora una volta intorno al tema TEMPO. Tema inestinguibile, spunto speciale per arti, scienze e mestieri. Dopo la bellissima esperienza della scorsa stagione, sarà un onore per me, curare un nuovo ciclo di incontri. Incontrare persone, persone che si stimano, persone che...

Giuseppe Muscarello

Quattro canti di Giuseppe Muscarello: una danza verso la virtual reality

Quattro Canti, propriamente detti, sono i quattro apparati decorativi di una piazza ottagonale, all’incrocio dei due principali assi viari di Palermo, che contengono le allegorie dalle quattro stagioni rappresentate da Eolo, Venere, Cerere e Bacco. Abbiamo intervistato Giuseppe Muscarello, coreografo danzatore e performer, fondatore e direttore di Muxarte e...