fbpx

FRANCO LOI CI HA LASCIATO

Franco Loi ci ha lasciato.

La Direzione Artistica di Armunia lo ricorda con grande affetto.

Franco è stato uno dei protagonisti delle rassegne di Poesia che Armunia ha organizzato negli anni passati. In una serata indimenticabile, tra le colline intorno a Gabbro, Franco incontrò e conobbe Roberto Rondelli e lì, all’improvvisata, nacque un duetto che è stato tra gli incontri artistici più entusiasmanti e coinvolgenti degli ultimi anni.

Massimo poeta dell’Italia a cavallo dei due secoli, persona squisita, la sua intelligente simpatia ed empatia, che si intrecciavano con una sottile ironia, contaminava di vita tutti coloro che gli erano accanto.

Leggeremo ancora le sue poesie, dialettali ma universali, ricordando nella nostra mente la sua voce e la sua cadenza, poetica anch’essa.

Fabio Masi – Angela Fumarola

A cura di:
Redazione Armunia

STAMPA

Condividi con gli amici

Potrebbero interessarti

pino basile

Pino Basile e Il loop della Murgia: un luogo antropologico e sonoro

Abbiamo intervistato Pino Basile musicista e performer, diplomato a Matera in Strumenti a Percussione, è impegnato da qualche anno nella ricerca e nello studio di strumenti della tradizione e cultura dell’Italia meridionale. Nella prima parte del Festival Inequilibrio 2020 ci racconterà il 6 luglio nel concerto Il loop della...

The Ghepards – foto di Benedetta Pratelli

The Ghepards: intervista alla compagnia che si interroga sulla vita oltre i quadri

Intervista di Benedetta Pratelli La compagnia The Ghepards, che debutterà a Inequilibrio XXI con la versione definitiva di “La fanciulla con la cesta di frutta” ha passato una settimana in residenza ad Armunia per lavorare proprio sullo spettacolo. Abbiamo così avuto modo di conoscere meglio il regista Francesco Colombo e...