fbpx

GLI INCONTRI DI PAOLO MIELI – “LA FORZA DELLE IDEE”

Bianca Berlinguer, Dori Ghezzi, Camilla Baresani saranno le protagoniste de La Forza delle Idee 2021. Incontri di Paolo Mieli, a Castiglioncello, con loro ci sarà anche il giornalista e scrittore Wlodek Goldkorn. Da giovedì 2 a sabato 4 settembre alle ore 21,15 nell’area concerti nel Parco del Castello Pasquini (in caso di pioggia gli incontri si terranno al Teatro Solvay), Mieli ospiterà nel suo salotto, sul palco del castello Pasquini, personaggi della cultura e del giornalismo per raccontare insieme le loro singolari storie. Doppio appuntamento per la giornata di apertura, giovedì 2 settembre si alterneranno prima Bianca Berlinguer e poi a seguire il giornalista e scrittore Wlodek Goldkorn. Bianca Berlinguer, figlia di Enrico Berlinguer indimenticato segretario del Partito Comunista Italiano, giornalista e conduttrice televisiva è stata direttrice del TG3 RAI, dal 2009 al 2016. Lasciata la direzione del Tg da quell’anno conduce sempre per Rai 3 la trasmissione Cartabianca. Il suo primo libro Storia di Marcella che fu Marcello, è stato pubblicato nel 2019.Wlodek Goldkorn è anche lui un giornalista e per molti anni è stato il responsabile culturale de «L’Espresso». Ha lasciato la Polonia, sua terra nativa, nel 1968. Ha scritto numerosi saggi sull’ebraismo e sull’Europa centro-orientale. È co-autore con Rudi Assuntino di Il Guardiano. Marek Edelman racconta (Sellerio, 1998) e con Massimo Livi Bacci e Mauro Martini di Civiltà dell’Europa Orientale e del Mediterraneo (Longo Angelo, 2001) e autore inoltre di La scelta di Abramo. Identità ebraiche e postmodernità (Bollati Boringhieri, 2006). Per Feltrinelli ha pubblicato Il bambino nella neve nel 2016 e nel 2019 L’asino del Messia. Nel 2018 per la casa editrice Laterza ha pubblicato con Zygmut Bauman L’ultima lezione. Venerdì 3 settembre, ore 21:15 Paolo Mieli converserà con Dori Ghezzi, cantante ma soprattutto Presidente della Fondazione Fabrizio De Andrè. Dori Ghezzi è la custode appassionata dell’immensa eredità artistica e musicale lasciata dal marito, Fabrizio De André scomparso nel 1999. Recentemente ha collaborato come Fondazione, all’uscita di una nuova collana che raccoglie tutta l’opera del Principe Libero edita da La Nave di Teseo. Il festival si concluderà sabato 4 settembre con la scrittrice Camilla Baresani: il suo primo romanzo, uscito nel 2000, Il plagio, è stato pubblicato da Mondadori. Nello stesso anno ha scritto una pièce radiofonica, Al ristorante del buon ricordo, con la regia di Andrea Barzini e interpretato fra gli altri da Laura Betti e Massimo Popolizio. Con il romanzo L’imperfezione dell’amore ha vinto il premio Forte Village Montblanc – scrittore emergente dell’anno e con il romanzo Un’estate fa ha vinto il Premio Hemingway e il Premio Selezione Rapallo. Camilla Baresani scrive anche di cibo e con il critico gastronomico Allan Bay ha pubblicato La cena delle meraviglie. Ha curato un libro sul cioccolato, Alla ricerca del cacao perduto, Gribaudo, 2011. Il suo romanzo Il sale rosa dell’Himalaya ha ricevuto il Premio Internazionale di Letteratura Città di Como, il Premio Cortina d’Ampezzo, il Premio Città di Vigevano. Per Il Sole 24 ore. Domenica dal 2002 al 2011, ha firmato la rubrica mensile Diario di una golosa sul mondo dei ristoranti. Nel 2019 ha pubblicato il romanzo Gelosia con La nave di Teseo.

L’ingresso gratuito e fino a esaurimento dei posti disponibili

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA tramite mail: incontrimieli2021@gmail.com

La partecipazione è subordinata al rispetto delle regole adottate per la prevenzione della diffusione del Covid-19 – GREENPASS Certificazione Verde Covid19

Info (dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.00)
U.O. Servizi Culturali Tel. 0586 724501 – 530

www.comune.rosignano.livorno.it

A cura di:
Redazione Armunia

STAMPA

Condividi con gli amici

Potrebbero interessarti

Compagnia Oyes – La coscienza di Zeno – foto di Antonio Ficai

La coscienza di Zeno secondo gli Oyes

Al teatro Nardini di Rosignano la compagnia Oyes ha presentato la prova aperta della messa in scena teatrale de La coscienza di Zeno dal romanzo di Italo Svevo. La compagnia concentra da sempre la sua ricerca lungo un percorso che sviluppa drammaturgie originali, confrontandosi con i grandi autori classici e...

Foto di apertura

Il cappotto e il suo doppio. Alessio Bergamo e la ludica di Gogol

“Giocare con il potere” è un’espressione che può essere interpretata in due modi. Da un lato, potrebbe indicare una persona o un’istituzione che abusa di una potenza innata o acquisita per scopi puerili, futili e insensati, quindi per un gioco vuoto. Dall’altro lato, “giocare con il potere” potrebbe anche...

Antropolaroid – Inequilibrio 2021 – foto di Antonio Ficai -7

Ora tocca a noi. Giovani attori nascono (e crescono)

Corpi, voci, parole. E poi quelle magliette impregnate di sudore, il respiro, il rumore dei passi nello spazio scenico a pochi metri da noi. Avviene tutto così vicino, davanti ai nostri occhi, con attori in carne ed ossa. Dovrebbe essere una cosa normale, invece, ci si sente quasi disorientati,...