fbpx

La compagnia Dimitri Canessa a Inequilibrio con Ad esempio questo cielo, a Castiglioncello arriva il caso W di Claudio Morganti

Comunicato stampa

Ultimo week end per Inequilibrio, venerdì 2 luglio proseguono gli appuntamenti con T.H.E. Dance Company, che alle 16 e alle 21 nella Sala del Ricamo di Castello Pasquini mette in scena Phenoumenon, una performance di realtà virtuale immersiva a 360°, la cui coreografia è firmata dal singaporiano Kuik Swee Boon. Seconda replica anche per il nuovo spettacolo di Francesca Sarteanesi. Alle 19 presso la Sala Danesin di Rosignano Marittimo l’artista porta in scena il monologo Sergio, un dialogo intimo e affettivo con la propria interiorità.  Alle 20 e 30 al Teatro Nardini di Rosignano Marittimo la compagnia Dimitri/Canessa, apprezzata per i suoi spettacoli continuamente in bilico tra danza, teatro e performance, e caratterizzati da un registro che spazia dalle tinte drammatiche a quelle più smaccatamente comiche e grottesche, porta in scena Ad esempio questo cielo, torna nello spettacolo costruito sulle sue parole poetiche di Raymond Carver. La regia è di Elisa Canessa, protagonisti sono Federico Dimitri e Andrea Noce Noseda.«La necessità che ci ha mosso è stata quella di ritrovare, all’interno di questo grigio/ovunque, segmenti di luce.- scrivono Elisa Canessa e Federico Dimitri-  Piccole epifanie. Spazi poetici. Chiarito questo, un autore si è riaffacciato con forza alla nostra memoria. Raymond Carver. Carver è un autore che è riuscito a stento ad evitare una morte per alcolismo e che continuava a scrivere con un tumore al cervello e due terzi di un polmone divorati dal cancro. Eppure, consapevole di non avere più molti giorni da vivere, dichiara imbarazzato in un’intervista che ogni sua poesia dovrebbe intitolarsi “Felicità”. “Immagina, che ti resti soltanto un minuto da vivere? Che fai?” Chiede l’attore. Non molti saprebbero rispondere a questa domanda. Soprattutto perché mentre ci stai pensando il minuto è ormai passato. Raymond Carver, sulle cui parole poetiche è costruito lo spettacolo, sapeva cosa fare. L’ultimo periodo della sua vita è una frenetica corsa alla registrazione, alla conservazione. Egli lavora incessantemente alla stesura del volume che raccoglierà tutte le poesie di una vita. «Vorrei avere ancora un po’ di tempo. Non cinque anni, e nemmeno tre, non potrei sperare così tanto — ma se avessi anche solo un anno. Se sapessi di avere un anno». Da questo nucleo e dalla domanda iniziale prende spunto Ad esempio questo cielo. Sulla scena due attori. Due aste con microfoni ai lati, una in proscenio a destra, e uno verso il fondale, dal lato opposto a sinistra. Al centro una piattaforma girevole. Due uomini in scena a dare vita alle parole di Carver rendendo manifesto il suo canto all’esistenza, al mondo, all’umano.

Chiude la serata di venerdì 1 luglio l’appuntamento con la compagnia Esecutivi per lo spettacolo, che porta in scena alle 22 nell’Arena di Castello Pasquini lo spettacolo Il Caso W., drammaturgia di Rita Frongia e regia di Claudio Morganti. Ispirato a Woyzeck di Büchner, opera intorno alla quale i due artisti gravitano ormai da molti anni, il nuovo lavoro è in realtà il risultato di una serie di letture e approfondimenti non soltanto relativi al caso giudiziario di Johann Christian Woyzeck ma anche ad altri fatti emblematici della storia passata e presente. “Büchner per scrivere questo testo – dichiara Morganti – si ispirò a tre fatti di cronaca del suo tempo, uno dei quali poi si risolse comunque con la condanna a morte e con l’esecuzione dell’imputato, ma per il quale ci fu un tentativo di dibattere in aula: per la prima volta nella storia venne istituito un nuovo processo per riflettere sulla questione della capacità di intendere e di volere. Ecco, noi ci stiamo divertendo a immaginare quella situazione: naturalmente non si tratterà di cronaca, ma sempre di un lavoro di fantasia, di teatro. Possiamo definirlo uno spettacolo ibrido con una grande predominanza di commedia”.

 

 

 

Info e biglietti sul sito www.armunia.eu (I biglietti del Festival Inequilibrio possono essere acquistati SOLO ONLINE su: www.liveticket.it/armunia) Per gli eventi gratuiti è obbligatoria la registrazione al link: armunia.eventbrite.ittelefono uffici 0586.754202

A cura di:
Elisabetta Cosci

STAMPA

Condividi con gli amici

Potrebbero interessarti

Caroline Savì e Juha Marsalo – foto di Antonio Ficai

Corpi e forze in Sguillada di Caroline Savì e Juha Marsalo

Arrivano dalla Corsica, in Residenza Creativa ad Armunia nella sede di Rosignano Marittimo, loro sono Caroline Savì e Juha Marsalo e mettono le basi di Sguillada, il nuovo progetto della loro compagnia LaFlux. Sono attivi nella scena artistica contemporanea come Cie LaFlux dal 2009, il loro lavoro si nutre di “metafore coreografiche”. Per portare i corpi al confine dell’essere usano un lavoro  circolare che muove peso e forze come “acque”. Savì danzatrice e Marsalo coreografo, esplorano infatti la disponibilità del...

giselda ranieri

BLIND DATE 2.0 di Giselda Ranieri: un incontro al buio tra danza, musica e parole

La danzatrice Giselda Ranieri presenta, nella prima parte del Festival Inequilibrio 2020, la versione aggiornata del progetto sulla composizione istantanea che porta avanti dal 2008: Blind Date 2.0.  Cos’è Blind Date 2.0? E cos’è la Composizione istantanea? E’ l’upgrade dell’omonimo progetto site specific “BLIND DATE” che nasce come sintesi...