Le iniziative della settimana di Fondazione Armunia per la rassegna Diario 2023, a Rosignano Marittimo (Li)

COMUNICATO STAMPA

Le iniziative della settimana di Fondazione Armunia per la rassegna Diario 2023, a Rosignano Marittimo (Li)

Una conferenza teatrale per capire come mai l’oscenità fa così ridere
e uno spettacolo fatto di conversazioni rubate da tutta Italia

Martedì 21 febbraio ore 21.00 al Museo Archeologico la compagnia Premio Ubu I sacchi di sabbia protagonista del secondo appuntamento di “Mementi Comici”: ciclo di incontri dedicato alla comicità

Giovedì 23 febbraio ore 21.00 al Teatro Nardini “Trucioli”: firmata da Gli Omini una surreale antologia di momenti osservati per strade e città, per riconoscersi e raccontare il nostro paese

Rosignano Marittimo (Li), 18 febbraio 2023 – Doppio appuntamento tra spettacoli e conferenze teatrali: questo il programma della settimana a Rosignano Marittimo (Li) a cura di Fondazione Armunia, con la direzione di Angela Fumarola nell’ambito della stagione Diario 2023. Si parte martedì 21 febbraio ore 21.00 al Museo Archeologico Palazzo Bombardieri (via del Castello 24) – secondo la direzione sposata dalla Fondazione di decentrare le attività artistiche per valorizzare il territorio – con il secondo appuntamento di “Mementi Comici”, ciclo di conferenze-spettacolo dedicate all’indagine sulla comicità. Perché le parolacce fanno ridere? E quanti millenni di storia si celano dietro alla battuta scollacciata, da sempre ancora di salvezza per l’attore comico? Lo spiegherà la pluripremiata formazione I Sacchi di Sabbia con “Riso e oscenità”, per scoprire che quello che oggi appare volgare, un tempo è stato addirittura sacro. Avanti giovedì 23 febbraio alle 21.00 al Teatro Nardini (via dei Lavoratori 21°a) con “Trucioli”, lavoro firmato Gli Omini che si compone di frammenti di conversazioni, situazioni, incontri e gesti osservati per strada dagli artisti della compagnia. Minuscole scene di minuscoli personaggi per ricostruire un’Italia in miniatura, ma anche per riconoscersi e sorprendersi. Le attività di Fondazione Armunia sono sostenute da Ministero della Cultura, Regione Toscana e Comune di Rosignano Marittimo (info e prezzi: www.armunia.eu).

Tra le novità da segnalare l’attivazione di una promozione speciale in collaborazione con le Pro Loco di Vada, Rosignano Marittimo, Castiglioncello, Rosignano Solvay e con l’Associazione Arci Nibbiaia: i soci tesserati potranno ottenere una riduzione per gli spettacoli di Fondazione Armunia.

Compagnia specializzata nel lavoro sul teatro antico, I Sacchi di Sabbia in “Mementi Comici” partono da domanda enorme. Perché si ride? E nel caso di “Riso e oscenità”, perché temi e parole “oscene” riescono spesso a strappare una risata? Le prime rappresentazioni dei genitali avvenivano in un clima rituale, sacro, e in queste antiche funzioni religiose (le più note sono quelle della Grecia arcaica) erano ben lungi dal dare spettacolo ridanciano di sé. Svolgevano semmai una funzione apotropaica, benaugurante, necessaria. Oggi quest’aura si è completamente perduta e gli organi riproduttivi rappresentano purtroppo soltanto se stessi, e di questa antica tradizione sopravvivono solo superstizioni, gesti perduti, tic insensati, relitti di un tempo che fu. Ma che ne è stato della Sacra Oscenità?

DI “Trucioli” Gli Omini raccontano: “Solo ultimamente abbiamo cominciato a capire il ruolo che ci eravamo scelti nel mondo: essere gli stranieri, sconosciuti che passano e ascoltano, privi di giudizio, senza schemi e sciolti da ogni legame. Con questo ruolo abbiamo raccolto in giro per l’Italia centinaia e centinaia di pagine, di parole. Un’enciclopedia d’incontri casuali, di racconti assurdamente reali, di lingue inconsuete. “Trucioli”, scarti, frammenti sparsi, pezzetti leggeri che quando volano, lasciano polvere al proprio passaggio. Coi trucioli si accende il fuoco, si fa la carta, si pulisce il vomito. Anche se sembrano cose da niente, i trucioli non vanno dispersi, ma raccolti per poter essere riutilizzati. Due attori e una valanga di voci, storie, caratteri, in uno spazio che è una casa, una strada, un’intera città. Da qui passa chi spera solo che non tuoni e chi costruisce un deltaplano per andare sulla luna. Per sentirsi tutti insieme e meno soli. Per ridere. Per riscaldarsi e sporcarsi sotto una cascata di trucioli”.

I Sacchi di Sabbia nascono a Pisa nel 1995. Negli anni la Compagnia si è distinta sul piano nazionale, ricevendo importanti riconoscimenti per la particolarità di una ricerca improntata nella reinvenzione di una scena popolare contemporanea. In perenne oscillazione tra tradizione e ricerca, tra comico e tragico, il lavoro di I Sacchi di Sabbia ha finito per concretizzarsi in un linguaggio in bilico tra le arti (arti visive, danza, musica), nella ricerca di luoghi performativi inconsueti, e sempre con uno sguardo vivo e attento al territorio in cui l’evento spettacolare è posto. Nel 2008 ricevono il Premio Speciale Ubu “per il complesso di un’attività caratterizzata dalla vivacità di una scrittura condotta con freschezza creativa e irridente: una ricerca sincera, lunga e appassionata”.

Gli Omini nascono nel 2006 col primo obiettivo di avvicinare le persone al teatro e di far nascere il teatro dalle persone. Da questo prende forma il progetto “Memoria del Tempo Presente”, che prevede la costruzione di spettacoli tramite indagini territoriali e interviste. Da più di dieci anni il gruppo gira l’Italia ascoltando le persone che s’incontrano per strada, nei bar, nelle piazze, per creare spettacoli scritti con le storie e le parole della gente reale e restituire così un’immagine dei nostri tempi. In quindici anni di attività hanno condotto un centinaio di blitz socio-antropologici e circuitano tra festival, rassegne, piazze e stagioni teatrali di ogni genere. Primo compito, quello di creare una memoria del quotidiano e far vivere il territorio rendendo protagonisti i suoi abitanti. Nel 2014 Gli Omini ricevono il Premio Enriquez come “Compagnia d’innovazione” per la ricerca e l’impegno civile e nel 2015 vincono il premio Rete Critica come miglior compagnia dell’anno. Dal 2021 sono residenti presso la Fondazione Teatro Metastasio di Prato. Dal 2018 hanno aperto a Pistoia la “Segheria”, sede operativa e sociale.

 

MEMENTI COMICI
RISO E OSCENITÀ
una conferenza-spettacolo de I Sacchi di Sabbia
produzione I Sacchi di Sabbia
con il sostegno di Mic e Regione Toscana

TRUCIOLI
un progetto de Gli Omini
drammaturgia Giulia Zacchini
con Francesco Rotelli e Luca Zacchini
prodotto da Teatro Metastasio di Prato
in collaborazione con Gli Omini

Info e prenotazioni
www.armunia.eu
armunia@armunia.eu
uffici 0586.754202 – 759021
mobile 348.7297097 – 342.5649383

Prezzi
Stagione teatrale
10€ intero, 5€ ridotto
Teatro famiglie
5€ ingresso unico
Incontri-spettacolo
ingresso libero

Ufficio stampa
Chiarello Puliti & Partners
Sara Chiarello +39 329 9864843
Francesca Corpaci +39 339 2439292
press@chiarellopulitipartners.com

 

A cura di:
Redazione Armunia

STAMPA

Potrebbero interessarti

Ilaria Drago – foto do Antonio Ficai

Ilaria Drago porta in scena Antigone per affrontare il concetto di migrazione

Intervista di Benedetta Pratelli Abbiamo intervistato Ilaria Drago e la sua compagnia per parlare di MIGRAZIONI_CAMBIARE LA FINE | SENZA CONFINI ANTIGONE NON MUORE  che debutterà il 19 giugno a InequilibrioXXI,  In residenza a Castiglioncello gli artisti hanno lavorato per tre settimane intorno alla struttura in ferro di Mikulàs Rachlìk,...

inequilibrio 2021 teatro

Inequilibrio 2021: gli appuntamenti con il teatro.

Sono tanti e di grande qualità gli appuntamenti con il teatro proposti da Inequilibrio 2021. S’inizia con Le lacrime amare di Petra von Kant di Rainer W. Fassbinder, che debutta in prima nazionale. Maurizio Lupinelli che cura la regia del lavoro, porta in scena il testo teatrale di Fassbinder...