Open Call Social Media Team – Inequilibrio 2017

Festival INEQUILIBRIO 2017 - 21/25 giugno - 28 giugno/2 luglio

Armunia promuove, in occasione della XX edizione del Festival Inequilibrio, la possibilità di vivere un’esperienza unica: quella di diventare membro ufficiale del suo Social Media Team (SMT) 2017, per produrre e diffondere sui propri canali social, contenuti multimediali, notizie e informazioni relativi al Festival in programma dal 22 giugno al 2 luglio 2017.

L’impegno e le attività da svolgere verranno concordate, a seguito della selezione e del brief organizzativo, a seconda delle necessità di palinsesto delle giornate del festival.

È tuttavia necessario garantire la disponibilità per il 75% dei 12 giorni del Festival e in una giornata immediatamente precedente all’inizio e successiva il termine di questo.

Cerchiamo persone appassionate di innovazione e media digitali, possibilmente con uno specifico interesse verso la comunicazione e la produzione di contenuti originali.

Chi si candida per queste posizioni deve:

  • Garantire la propria presenza minima richiesta nelle giornate del Festival
  • Avere un profilo personale sui seguenti social media: Facebook, Twitter e Instagram da almeno 2 anni
  • Esperienza di gestione di pagine Facebook di almeno 1 anni
  • Avere un device di proprietà che possa garantire la produzione e la pubblicazione di contenuti multimediali

 

INFORMAZIONI ORGANIZZATIVE

La candidatura al SMT deve avvenire entro 31 maggio a mezzo mail da indirizzare a: ranieri@armunia.eu

Verranno selezionate le candidature sulla base anche di esperienze pregresse e/o delle skill indicate, ad insindacabile giudizio, ed è possibile che vi sia chiesto di fare una breve chiacchierata via Skype in fase di selezione.

È previsto un incontro di coordinamento e formazione con i selezionati per il SMT presso i nostri uffici prima dell’inizio del Festival (indicativamente il 12- 13 giugno)

Ai membri del SMT forniremo un palinsesto di eventi da seguire e una postazione dalla quale elaborare i contenuti da caricare sul web. La natura dell’evento, infatti, prevede che l’attività del team sia “on-the-go”, realizzata in tempo reale nella location del Festival.

Si precisa che non si tratta della partecipazione a un bando di concorso ma dell’adesione libera a un’opportunità unica per fare esperienza e acquisire conoscenze nel settore.

A tutti coloro che saranno selezionati Armunia riconoscerà:

  • vitto nei giorni del Festival
  • alloggio per i non residenti nel Comune di Rosignano Marittimo, nei giorni dal 21 giugno al 3 luglio
  • parcheggio autorizzato

Ogni selezionato da Armunia svolgerà l’attività richiesta in qualità di volontario rinunciando sin d’ora a rivendicare qualsiasi ulteriore compenso per l’attività svolta.
Assicurazione: i membri sono coperti da assicurazione RCT per l’attività svolta durante il periodo 21 giugno 3 luglio.

 

A cura di:
Redazione Armunia

STAMPA

Condividi con gli amici

Potrebbero interessarti

Compagnia Oyès

La Compagnia Oyès prepara il suo “Schianto” per il Festival Inequilibrio

Intervista di Daniele Laorenza A Castiglioncello, come ospiti nel loro periodo di residenza, la Compagnia Oyès ha lavorato al suo prossimo lavoro, Schianto, che avrà il suo debutto proprio durante le tre settimane del Festival Inequilibrio. Presenti in questi giorni di maggio il regista Stefano Cordella, con Francesca Gemma,...

Collettivo Cinetico – Inequilibrio 22 – foto di Antonio Ficai

Francesca Pennini di CollettivO CineticO racconta della distruzione della danza

CollettivO CineticO ha portato in scena al Festival Inequilibrio 22  “How to destroy your dance”. “Una sfida contro il tempo dai toni pulp e il gusto ludico.  Un manuale per il boicottaggio di ogni decoro coreografico tra accelerazioni impossibili e slow motion estremi. Un gioco al massacro senza risparmio dove...

Enzo Cosimi – Inequilibrio 22 – foto di Antonio Ficai

Luce e tristezza: Glitter in my tears, la nuova visione di Enzo Cosimi

Enzo Cosimi ha portato in scena al Festival Inequilibrio 2019 “Glitter in my tears – Agamennone”.  Questo spettacolo non costituisce narrazioni, ma racconti astratti dove l’eroe, ormai sfaldato, rotto, si staglia in un paesaggio astratto e rarefatto in relazione a una esperienza percettiva di corpi. Visioni intime ed esistenziali...