fbpx

Per Atì

A pochi giorni dalla scomparsa di Micha van Hoecke anche Catherine Atì Pantigny, storica danzatrice dell’Ensemble, ha raggiunto prematuramente il maestro. Armunia ricorda la sua “Sublime intensa bellezza, un’anima leggera, lieve, con un corpo da eterna fanciulla che ha saputo incarnare tutte le geniali sfumature di Micha van Hoecke sul palcoscenico. Da oltre 40 anni al fianco del Maestro, prima alla scuola Mudra di Bejart a Bruxelles e poi scelta da van Hoecke per formare l’Ensemble, che Catherine ricordava sempre “Micha aveva partorito e allevato come un figlio, crescendolo nonostante le difficoltà, con tutte le sue forze, con grande generosità, esortandolo ad una sempre maggiore qualità, alla perenne ricerca del gesto dell’anima che è la danza” e Atì in tutti questi anni ha saputo tradurlo sulla scena, è stata lei con gli altri danzatori ad incarnare quello che lo stesso Micha chiamava “l’Esprit dell’Ensemble” di cui Atì era certamente la sua creatura più simbolica, quasi iconica. Che la terrà le sia lieve come lei ha saputo esserlo sul palco.”

A cura di:
Elisabetta Cosci

STAMPA

Condividi con gli amici

Potrebbero interessarti

Almeno nevicasse – foto di Gabriele Acerboni – 13

Residenze creative: Francesca Sarteanesi e il suo “Almeno Nevicasse”

Francesca Sarteanesi attrice e artista, dopo lo spettacolo Bella Bestia in coppia con Luisa Bosi,  torna ad Armunia con un laboratorio intitolato Almeno Nevicasse, le parole che ci portiamo dentro. Un percorso creativo che Francesca affida alle parole di ciascuna persona, offrendogli la possibilità di dirle. Il laboratorio è...

Luna Cenere – restituzione Armunia 2021 – foto di Antonio Ficai

Luna Cenere: ripartire da zero, dove tutto è ancora una meraviglia

Incontro Luna Cenere, giovane danzatrice e coreografa in residenza ad Armunia, al Teatro Nardini di Rosignano Marittimo (LI), per parlare del progetto Genealogia dal quale nasce e si ramifica Zoé, un lavoro sul corpo sul quale ha lavorato durante la residenza, che debutterà in streaming il 24 febbraio LUNA...

Paola Bianchi – foto di Antonio Ficai

L’intelligenza del corpo: autenticità e differenza in Ekphrasis di Paola Bianchi

In occasione delle Residenze Artistiche ad Armunia abbiamo avuto il piacere di parlare con Paola Bianchi, danzatrice attiva sulla scena contemporanea, portatrice di una “progettualità positiva” che fa dell’incontro con l’altro il nutrimento di una energia artistica necessaria. In previsione del debutto di EKPHRASIS a Inequilibrio XXIII, lavoro all’interno...