I suoni del Mediterraneo di Pino Basile in un concerto con strumenti musicali ricavati dalle piante e da oggetti di riciclo.

Pino BasilePino Basile, musicista e performer, nato a Zurigo e diplomato al conservatorio di Matera, da anni è impegnato nella ricerca e nello studio degli strumenti di percussione che appartengono alla tradizione e alla cultura dell’Italia meridionale, ma più in generale di tutta l’area che si affaccia sul Mediterraneo. Lunedì 6 luglio Pino Basile sarà ospite dell’anteprima del festival Inequilibrio, si esibirà all’anfiteatro di castello Pasquini a Castiglioncello con il concerto Il loop della Murgia, un insieme di suoni antichi e contemporanei per raccontare le storie di un luogo reale e immaginario, «libero e selvatico». Il giorno successivo, martedì 7 luglio, sarà ancora in scena per un appuntamento al buio con la danzatrice Giselda Ranieri con la quale improvviserà, nello spettacolo dal titolo Blind Date 2.0, una collaborazione nata proprio da un’ idea di Armunia, di far incontrare il musicista e la danzatrice per la prima volta, proprio la sera dello spettacolo.

Se chiediamo a Pino Basile cosa significa il titolo del suo spettacolo, Il loop della Murgia, il musicista risponde che “Il loop è una ripetizione infinita di una frase musicale, e quindi di un gesto, così come di un pensiero, di un fatto. In questo caso sfrutto ironicamente l’assonanza dialettale con la parola ‘lupo’ spingendomi a immaginare di essere un animale libero e selvatico in giro per un territorio che, per me, è un luogo geografico e antropologico ben definito: l’altopiano delle Murge.” Il concerto è un assemblaggio di strumenti musicali e oggetti sonori della tradizione pugliese, nel tentativo di mettere in relazione mondi e ambiti lontani, punti di vista opposti e a volta rovesciati, modernità e retaggi del passato, sperimentazione sonora e relitti melodici in un incastro matematico. Basile in scena usa insieme agli strumenti classici, anche strumenti che lui definisce effimeri. “Da noi, così come un po’ ovunque nella tradizione agro-pastorale, c’è un repertorio di canti e di suoni realizzati con strumenti musicali cosiddetti ‘effimeri’ costruiti per l’occasione, con materiali naturali come per esempio alcune piante o di riciclo e utilizzati alla stregua di veri e propri strumenti musicali. La ricerca sul campo mi ha fatto scoprire questi strumenti provenienti dalla tradizione, che ho pian piano cominciato a fare miei e a reinventarli. Il Loop della Murgia è una formula in solo che mi accompagna da anni, per me è un luogo dove mi ritrovo a raccontare storie a volte astratte, a volte frammentate, mi immagino una sorta di pastorello solitario che vaga col suo modestissimo gregge fatto di pensieri, anche vaganti, e di suoni captati nell’aria grazie ad un vento che frequentemente soffia dalle nostre parti che molto spesso condiziona e modella il nostro stato d’animo. I suoni sono spesso secchi e cupi, non fastidiosi ma molto presenti, un po’ come il suono del nostro dialetto fatto di poche vocali, molto ritmico e ostico. Pino Basile conta esperienze musicali di vario tipo in campo jazz, classico e contemporaneo, teatro musica, teatro danza, circo contemporaneo. Ha ottenuto l’attenzione di compositori contemporanei italiani e stranieri eseguendo partiture solistiche e improvvisazioni con formazioni orchestrali, big band, ensemble di musica contemporanea, elettronica e con musicisti e gruppi di varie nazionalità con registrazioni discografiche ed esibizioni in importanti festival e teatri in Italia e all’estero. Collabora con coreografi italiani e stranieri con workshop di musica e come musicista/performer.

BIGLIETTERIA: ingresso singolo spettacolo: € 8,00 per le serate con due spettacoli € 4,00 a evento.
I biglietti del Festival Inequilibrio possono essere acquistati con facilità solo online su www.liveticket.it/armunia accedendo dal sito di armunia www.armunia.eu
I possessori del BONUS CULTURA possono acquistare i biglietti scegliendo la tariffa riservata 18app e Carta Docente.
Il servizio di prenotazione non è disponibile.
Presentarsi nel luogo dell’evento alle ore 20.30, si raccomanda la massima puntualità per consentire le procedure previste dal protocollo sicurezza anti – contagio.

In caso di pioggia, gli spettacoli avranno luogo presso la Sala “Giuseppe Danesin” a Rosignano Marittimo in via del Torrione.

Info: Armunia Tel. Uff. 0586/754202 – 759021 mob. 3487297097 – 3425649383
Ufficio stampa: Elisabetta Cosci 339 5711927 elisabettacosci.stampa@gmail.com

A cura di:
Antonio Ficai
Digital marketing designer.

STAMPA

Condividi con gli amici

Potrebbero interessarti

Y-generation-festival_imagefullwide

YGeneration Festival

Armunia è stata invitata a coordinare il tavolo di Lavoro sulla danza, dal titolo:NETWORKING PER LA DANZA: quali possibilità tra realtà e desiderio, nell’ambito di  YGeneration, I linguaggi della danza. Primo Festival della danza per ragazzi. Un’opportunità che offre ad Armunia ulteriori possibilità di riflessione sul teatro per l’infanzia.  ...

Armunia – Lucrezia Maimone – foto di Antonio Ficai-7

Un caffè con l’artista: Lucrezia Maimone

di Angela Fumarola La scorsa settimana a Castello Pasquini si è svolta la prima tappa del lavoro di Lucrezia Maimone, il cui progetto sostenuto dalla Compagnia Zerogrammi di Torino, ha vinto il premio artistico CollaborAction Kids XL #1 – azione del Network Anticorpi XL, in collaborazione con Cantieri Danza,...