Pino Basile e Michele Ciccimarra in un concerto di percussioni dedicato agli strumenti della Murgia. La restituzione alla Sala Danesin di Rosignano M.mo

Giovedì 21 Ottobre, ore 18, alla Sala Danesin di Rosignano Marittimo, il duo di percussionisti composto da Pino Basile e Michele Ciccimarra, presenteranno la prova aperta di CUPAPHONISMI, un’anteprima del loro prossimo spettacolo, sul quale hanno lavorato in questi giorni di residenza ad Armunia e che sarà dedicato agli strumenti effimeri della Murgia, un territorio geografico e culturale tutto da esplorare sotto il profilo sonoro. Il percorso di ricerca, musicale e performativo, percorre rotte improbabili utilizzando linguaggi musicali non proprio a km zero. La creatività, al contrario del cibo, necessita di mobilità, contaminazione, incontri e dialogo con ogni forma di vita e di pensiero in movimento. Nel duo, così come nella storia personale di Michele e Pino, ciò è una condizione fatta di scelte di vita coraggiose ma necessarie. Pino Basile nato a Zurigo, diplomato a Matera in Strumenti a Percussione, conta esperienze musicali di vario tipo in campo jazz, classico e contemporaneo, teatro musica, teatro danza, circo contemporaneo. Da qualche anno è impegnato, come concertista e come didatta, nello studio e nella ricerca dei tamburi a cornice e a frizione della cultura popolare dell’Italia meridionale e di tutta l’area mediterranea. Il suo intento è di diffondere le peculiarità di strumenti considerati “non colti” in più ambiti artistici possibili. Ha ottenuto l’attenzione di compositori contemporanei italiani e stranieri eseguendo partiture solistiche e improvvisazioni con formazioni orchestrali, big band, ensemble di musica contemporanea, elettronica e con musicisti e gruppi di varie nazionalità con registrazioni discografiche ed esibizioni in importanti festival e teatri in Italia e all’estero. Collabora con coreografi italiani e stranieri con workshop di musica e come musicista/performer. Nell’ambito delle arti acrobatiche e del Nuovo Circo collabora, come docente e autore musicale, con la scuola di Circo Flic di Torino. Michele Ciccimarra Musicista/Performer, ha collaborato con diversi musicisti sia in Italia che all’estero tra cui Faheem Mazhar, B. C. Manjunath, Steve Potts, Gianni Lenoci, Alison Blunt, Beppe Barra, Lino Cannavacciuolo e molti altri. Lavora con “Flic scuola di circo” di Torino, in qualità di performer. Co-fondatore del progetto multidisciplinare “Synchron Collective“ collettivo di performer in collaborazione con il teatro “Eintanzhause” di Mannheim (Germania). Biglietto 3 euro info Armunia www.armunia.eu tel.0586754202

A cura di:
Elisabetta Cosci

STAMPA

Condividi con gli amici

Potrebbero interessarti

Pedagogia Nera di Katharina Rutschky

Pedagogia nera, un viaggio umano e scientifico all’interno dei metodi educativi.

Antonella Questa attrice, autrice, regista, vincitrice di numerosi premi per i suoi spettacoli che hanno sempre al centro le relazioni, in occasione della sua residenza artistica ad Armunia per preparare il nuovo lavoro che debutterà al festival Inequilibrio 2018, parteciperà, con il professor Paolo Perticari, giovedì 22 dalle 17...

Marcello Sambati – Foto di Daniele Laorenza

L’opinione degli artisti

MARCELLO SAMBATI: Il tema della mancanza è sorto durante il festival e non riguarda solo noi. Questa defezione assoluta degli osservatori critici è qualcosa di pesante che si nota più della presenza. Tutto ciò fa riflettere sulla funzione e disfunzione della critica. Naturalmente, le opere non hanno necessariamente bisogno...

intervista ATTO DUE – Inequilibrio XXI – foto di Antonio Ficai

Attodue e Murmuris: rappresentare Lagarce tra parole e silenzi

Intervista di Francesca Montagni L’ultima settimana del festival Inequilibrio XXI ospita una messa in scena di Giusto la fine del mondo, una tappa della collaborazione di lungo corso tra le compagnie AttoDue e Murmuris. In una Sala del ricamo splendidamente allestita per lo spettacolo abbiamo fatto una chiacchierata con...