fbpx

Prova aperta del nuovo lavoro della compagnia di danza internazionale Ivona: Quando la coppia diventa comunità

 

Martedì 14 settembre alle ore 18:00, al Teatro Nardini di Rosignano Marittimo, la compagnia Ivona di Pablo Girolami presenterà la prova aperta, o meglio la restituzione del lavoro realizzato durante un periodo di residenza artistica ad Armunia. MANBUHSONA è infatti l’evoluzione del primo fortunato spettacolo della compagnia italo- spagnola, dal respiro internazionale, fondata da Pablo Girolami con Giacomo Todeschi, che insieme avevano presentato con grande successo a Castiglioncello nel festival Inequilibrio 2021, il duetto Manbuhsa. Danzatore e coreografo nato a Neuchâtel con origini italo-spagnole, Pablo Girolami si è diplomato alla Tanz Akademie Zuerich ed è stato ballerino professionista all’Hessisches Staatsballett di Wiesbaden/Darmstadt. Come coreografo si è rivelato in Italia all’ultima Vetrina della giovane danza d’autore di Ravenna promossa dal network Anticorpi. Con il riuscito duetto Manbuhsa Girolami ha vinto il 33° Certamen Coreografico di MadridManbuhsona è diventato quindi un lavoro più esteso per un gruppo di cinque danzatori. Girolami ha raccolto intorno a sé quattro performer oltre a Giacomo Todeschi con cui era nato il duetto, ha scelto di non essere in scena per affrontare con occhio esterno, sui corpi di altri, un viaggio alla scoperta dell’origine dei propri istinti a partire dall’osservazione dei corteggiamenti animali. «Osservare gli uccelli,» racconta «il loro comportamento durante la parata nuziale, il piumaggio colorato della ruota dei pavoni, e la bellezza architetturale dei loro movimenti, mi ha molto influenzato nella costruzione di una fisicità incentrata sulla seduzione. Manbuhsa è nato da lì: dalla trasposizione sul corpo umano di alcune peculiari danze animali. Ora con Manbuhsona, la coppia diventa la comunità, la gita di un giorno diviene il viaggio di una vita. “Lavorando con una piccola comunità- prosegue- intendo ampliare la commedia, sviluppando la drammaturgia su due piani paralleli: oltre alla sensualità dell’istintivo corteggiamento voglio indagare il conflitto sociale e urbano che ne consegue». Manbuhsona si avvale di un collage musicale global dove le melodie tradizionali etniche incontrano il clubbing e le pulsazioni profonde della dub music. “Dobbiamo riguadagnare il nostro istinto e cercare nel nostro passato le nostre certezze per diventare forti e saldi. Un viaggio temporale e nello spazio, che collega radici primordiali e futuro prossimo- racconta Pablo Girolami- Ci immergeremo nella natura e saremo ispirati dalla sua bellezza. Le sfide personali affrontate e le relazioni intessute mireranno a costruire una comunità sinergica, che agirà simbioticamente.” Con Giacomo Todeschi, sul palco ci saranno danzatori provenienti dall’Ungheria, dalla Francia e dal Portogallo: Clementine Herveux, Polett Kasza, Giacomo Todeschi, Lou Thabart, Samuele Arisci. Lo spettacolo inizia con una sensazione di disconnessione. Ogni danzatore è chiamato a connettersi con la propria esperienza personale, per mezzo della propria risposta somatica individuale. Da questa atmosfera, i danzatori aumentano gradualmente la vicinanza tra loro, si percepiscono vicendevolmente, rappresentano la reciproca consapevolezza. E sebbene non ne sappiano cogliere lo scopo, prendono coscienza dell’unione dei loro cammini. Progressivamente la loro fisicità sarà un tutt’uno con i ritmi della musica, questa energia guiderà il gruppo verso l’omogeneità, lascerà che l’egoismo e l’individualità si dissolvano, facendo posto alla generosità. E così, la forza della collettività sarà testimone e interprete di un senso di libertà e di un’energia emanata grazie alla purezza dell’istinto naturale ritrovato.
Ingresso 3€ acquistabile solo online attraverso il sito www.armunia.it. Armunia informa che, come da disposizioni governative, per partecipare agli eventi e spettacoli è necessario presentare all’ingresso il Green Pass o tampone negativo eseguito entro le 48 ore antecedenti. Le disposizioni previste dal DL possono essere consultate sul sito del Governo a questo link: https://www.dgc.gov.it/web/

Rosignano 12 settembre 2021

A cura di:
Elisabetta Cosci

STAMPA

Condividi con gli amici

Potrebbero interessarti

Lia Morandini – La Commedia della Fine del Mondo – Inequilibrio22 – Daniele Laorenza_

Lia Morandini: i costumi di scena come seconda pelle

Lia Morandini è una costumista dalla vastissima esperienza, nella sua lunga carriera ha collaborato con alcuni dei nomi più importanti del cinema italiano, cimentandosi nell’ideazione e nella creazione di costumi di ogni tipo. Il suo ultimo lavoro: i costumi per “LA FINE DEL MONDO – Commedia per dinosauri“, spettacolo presentato...

Collettivo Cinetico – Inequilibrio 22 – foto di Antonio Ficai

Francesca Pennini di CollettivO CineticO racconta della distruzione della danza

CollettivO CineticO ha portato in scena al Festival Inequilibrio 22  “How to destroy your dance”. “Una sfida contro il tempo dai toni pulp e il gusto ludico.  Un manuale per il boicottaggio di ogni decoro coreografico tra accelerazioni impossibili e slow motion estremi. Un gioco al massacro senza risparmio dove...

Michele Abbondanza – Antonella Bertoni – Maurizio Lupinelli

Il viaggio delicato, faticoso, meraviglioso alla ricerca dell’altro noi. Video intervista a Michele Abbondanza, Antonella Bertoni e Maurizio Lupinelli.

Il doppio, la dualità come differenza, l’opposto che dà origine al mistero: un lavoro che parla e dà forma soprattutto all’incontro tra i corpi dei due interpreti, Francesco Mastrocinque, attore con disabilità, appartenente all’esperienza del Laboratorio Permanente di Nerval Teatro e Filippo Porro, danzatore che arriva dalla scuola Paolo Grassi. Doppelgänger....