Stefano Massini e il suo Alfabeto delle emozioni al TEATRO SOLVAY STAGIONE DI PROSA 2021/2022

L’ALFABETO DELLE EMOZIONI di e con Stefano Massini sarà in scena al Teatro Solvay di Rosignano, martedì 21 dicembre alle 21. Drammaturgo e appassionato narratore, definito da Repubblica “il più popolare raccontastorie del momento”, Stefano Massini è uno scrittore molto amato per i suoi racconti in tv a Piazzapulita e per aver portato il teatro in prima serata Rai con Ricomincio da Rai Tre, con la sua cifra distintiva ci accompagna in un viaggio profondo e ironico nel labirinto del nostro sentire e sentirci. Porta in scena un monologo ogni sera diverso, in base alle lettere dell’alfabeto che estrae da un baule. In un immaginario alfabeto in cui ogni lettera è un’emozione (P come Paura, F come Felicità, M come Malinconia, T come tristezza, I come Ira…) Massini racconta il caleidoscopio di sentimenti che dominano la vita umana e strega il pubblico con un susseguirsi di storie e di esempi irresistibili, con l’obiettivo unico di chiamare per nome ciò che ci muove da dentro. Scorrono visi, ritratti, nomi, situazioni e ad andare in scena è la forza e la fragilità dell’essere umano, dipinta con l’estro e il divertimento di un appassionato “raccontatore”. Noi siamo quello che proviamo. E raccontarci agli altri significa raccontare le nostre emozioni. Ma come farlo, in un momento che sembra confondere tutto con tutto, perdendo i confini fra gli stati d’animo? Ci viene detto che siamo analfabeti emotivi, e proprio da qui parte Stefano Massini per questo suo viaggio profondissimo e ironico al tempo stesso, nelle nostre emozioni. Stefano Massini è il più importante autore teatrale italiano, molto amato anche all’estero, ma è anche regista, attore egli stesso e soprattutto narratore. Lo spettacolo è il primo appuntamento in abbonamento della stagione 2021-2022 del teatro Solvay di Rosignano, nata dalla collaborazione fra l’Amministrazione comunale, Fondazione Armunia e Fondazione Toscana Spettacolo onlus. Sarà possibile acquistare i biglietti per lo spettacolo, in prevendita a partire da giovedì 16 dicembre, solo tramite circuito Ticketone (con aggiunta della commissione, se previsto) online o nei negozi Ticketone oppure il giorno dello spettacolo presso il Teatro Solvay, a partire dalle ore 18. I prezzi dei biglietti sono per i primi posti intero € 15 / ridotto € 13. Secondi posti intero € 12 / ridotto € 10

Riduzioni: over 65 e possessori della ‘Carta dello spettatore FTS’, Carta Studente della Toscana € 8 (riservato agli studenti delle Università), Biglietto Futuro under 35 in collaborazione con Unicoop Firenze € 8,

Diventa storyteller, per pubblicare le proprie recensioni e commenti alla serata sul sito toscanaspettacolo.it

Info: Fondazione Armunia Castello Pasquini piazza della Vittoria, Castiglioncello (LI)

tel 0586 754202 – 759021 armunia@armunia.eu

Ufficio stampa Elisabetta Cosci mob 339 5711927 elisabettacosci.stampa@gmail.com

A cura di:
Elisabetta Cosci

STAMPA

Condividi con gli amici

Potrebbero interessarti

quotidiana

Una trilogia sul “vedersi vivere”: i quotidianacom incontrano i classici

I quotidianacom, ovvero Roberto Scappin e Paola Vannoni, lavorano da quest’anno alla loro terza trilogia. 7 note in cerca d’autore, sottotitolo, Trilogia sul vedersi vivere, sarà completata per il 2024 e vede per la prima volta i quotidianacom impegnarsi nel confronto con i testi degli autori classici. In particolare,...

Enzo Cosimi – Inequilibrio 22 – foto di Antonio Ficai

Luce e tristezza: Glitter in my tears, la nuova visione di Enzo Cosimi

Enzo Cosimi ha portato in scena al Festival Inequilibrio 2019 “Glitter in my tears – Agamennone”.  Questo spettacolo non costituisce narrazioni, ma racconti astratti dove l’eroe, ormai sfaldato, rotto, si staglia in un paesaggio astratto e rarefatto in relazione a una esperienza percettiva di corpi. Visioni intime ed esistenziali...

Roberto Abbiati – foto di Daniele Laorenza

Roberto Abbiati in residenza ad Armunia, tra un laboratorio e uno spettacolo

Intervista di Daniele Laorenza Le due settimane di residenza di Roberto Abbiati, artista multiforme lombardo, (in compagnia di Lucia Baldini, fotografa e coautrice) sono state l’occasione per un suo laboratorio teatrale di tre giorni che ha coinvolto adulti, genitori e insegnanti per avvicinarsi e conoscere l’arte teatrale in modo...