fbpx

Tra gioco ed esercizi sul palco, la danzatrice Aline Nari racconta la danza ai bambini.

Sabato 24 ottobre alle ore 18, sul palcoscenico della sala Danesin, via del Torrione, a Rosignano Marittimo (LI), Armunia presenterà MA CHE DANZA E’ QUESTA? un progetto di e con Aline Nari, danzatrice e coreografa di profilo internazionale, autrice di diverse pubblicazioni. Aline Nari ha insegnato Storia della danza presso l’Università di Pisa e grazie alla sua ampia esperienza di conduttrice di laboratori rivolti a studenti e insegnanti, ha rielaborato i contenuti della proposta per sollecitare la partecipazione dei bambini e offrire anche agli adulti l’occasione per rinnovare la propria curiosità.

La Conferenza/Spettacolo, durata 1 ora e 30 minuti, è rivolta a bambini dagli 8 anni in poi, genitori e insegnanti. Cominciamo dalle domande sulla danza, quelle che si fanno tutti, non solo i bambini. Per esempio se ci vuole un corpo speciale per danzare o se bisogna necessariamente avere iniziato da piccoli con tutù e calzamaglia. Scopriamo, passo dopo passo (è proprio il caso di dirlo) insieme ai grandi protagonisti della storia della danza come l’idea di corpo danzante sia cambiata nel tempo, soprattutto nel l’arco del Novecento, con il mutare del modo di pensare e di vivere delle persone. Proviamo a interpretare insieme alcune immagini storiche e a immaginare cosa ci raccontano quei corpi e quei gesti: perché Isadora Duncan alza le braccia al cielo? Martha Graham sembra che soffra… Ma come è venuto in mente a Merce Cunningham di legarsi una sedia alla schiena? E poi arriviamo alla danza dei giorni nostri, alla sorprendente mescolanza di stili e di tradizioni. Che emozioni mi suscita la danza acrobatica di un breaker? L’eleganza è solo nella danza classica? La danza può far ridere?  Al di là degli stili e dei codici, i corpi danzanti comunicano alla parte più istintiva del nostro essere, al nostro bisogno di condividere, celebrare, immaginare, ed è da qui che possiamo partire per apprezzare la danza e la sua storia importante. Ma che danza è questa? è ideato e condotto da Aline Nari secondo un approccio originale che unisce al commento di foto storiche e dello spettacolo “Paradis” (1997) della Compagnia francese Hervieu-Montalvo, la proposta di esercizi /gioco e un breve assolo. Ma che danza è questa? è una proposta trasversale che unisce una narrazione per immagini sulla storia della danza, durante la quale intervengono anche i bambini e quindi un breve assolo di Aline Nari, con due momenti in cui i bambini partecipano a esercizi-gioco e a una danza di saluto finale.

Prenotazione obbligatoria. Lo spettacolo è per un massimo di 50 spettatori.
Il biglietto si acquista sul sito www.armunia.eu
Biglietti: Adulti € 5,00 Bambini € 3,00

La conferenza spettacolo è una produzione ALDES, con il sostegno di MIBAC – MINISTERO per i Beni e le Attività Culturali, Direzione Generale per lo spettacolo dal vivo, REGIONE TOSCANA / Sistema Regionale dello Spettacolo.

A cura di:
Elisabetta Cosci

STAMPA

Condividi con gli amici

Potrebbero interessarti

Silvia Gribaudi

Silvia Gribaudi e del mistero di divertire con un gesto

Silvia Gribaudi è in residenza ad Armunia, una realtà che ben conosce, dove ha creato e realizzato, come coreografa e danzatrice, tanti progetti, dai laboratori agli spettacoli. Silvia è tornata per lavorare al suo nuovo spettacolo, che debutterà a Torino Danza l’8 ottobre, ma a giugno sarà di nuovo...

Silvia Pasello

Silvia Pasello e il suo collettivo declinato al femminile

Intervista di Benedetta Pratelli Di tutti gli istanti è il titolo del nuovo progetto che Silvia Pasello sta portando avanti insieme ad altre artiste, tra cui Caterina Simonelli e Silvia Rubes, e che debutterà il 5 luglio a Inequilibrio XXI. Le abbiamo intervistate durante la loro residenza ad Armunia:...

Giorgio Rossi di Sosta Palmizi – foto di Antonio Ficai

Residenze creative: i Sosta Palmizi e la “fantastica” di Gianni Rodari

Abbiamo avuto il piacere di intervistare Giorgio Rossi danzatore, coreografo e fondatore, insieme a Raffaella Giordano, della Compagnia Sosta Palmizi. L’immaginazione come la fantasia sono due parole astratte che accompagnano da sempre il lavoro di Giorgio Rossi. Negli anni si sono anche avvicinate al teatro per bambini, tra i...