Un laboratorio di teatro e danza con Chiara Bersani per bambini/e con disabilità motoria

La Fondazione Armunia organizza un workshop a cura dell’artista Chiara Bersani e il musicista Lemmo, rivolto a bambini e bambine con disabilità motoria.  “𝑆𝑜𝑛𝑜 𝑠𝑡𝑎𝑡𝑎 𝑢𝑛𝑎 𝑏𝑎𝑚𝑏𝑖𝑛𝑎 𝑑𝑖𝑠𝑎𝑏𝑖𝑙𝑒, 𝑠𝑝𝑒𝑠𝑠𝑜 𝑖𝑚𝑚𝑜𝑏𝑖𝑙𝑖𝑧𝑧𝑎𝑡𝑎. 𝑉𝑒𝑛𝑖𝑣𝑜 𝑝𝑜𝑠𝑡𝑎 𝑖𝑛 𝑢𝑛 𝑝𝑢𝑛𝑡𝑜 𝑑𝑒𝑙𝑙𝑜 𝑠𝑝𝑎𝑧𝑖𝑜, 𝑙𝑎𝑠𝑐𝑖𝑎𝑡𝑎 𝑙𝑖̀ 𝑝𝑒𝑟 𝑚𝑜𝑙𝑡𝑜 𝑡𝑒𝑚𝑝𝑜 𝑒 𝑎𝑙𝑙𝑜𝑟𝑎 𝑖𝑜 𝑞𝑢𝑒𝑙 𝑝𝑢𝑛𝑡𝑜 𝑙𝑜 𝑖𝑚𝑝𝑎𝑟𝑎𝑣𝑜 𝑎 𝑚𝑒𝑚𝑜𝑟𝑖𝑎. 𝑁𝑜𝑛 𝑚𝑖 𝑜𝑟𝑖𝑒𝑛𝑡𝑎𝑣𝑜 𝑛𝑒𝑖 𝑠𝑒𝑛𝑡𝑖𝑒𝑟𝑖 𝑚𝑎 𝑐𝑜𝑛𝑜𝑠𝑐𝑒𝑣𝑜 𝑝𝑒𝑟𝑓𝑒𝑡𝑡𝑎𝑚𝑒𝑛𝑡𝑒 𝑖 𝑙𝑢𝑜𝑔ℎ𝑖 𝑑𝑖 𝑝𝑎𝑢𝑠𝑎, 𝑞𝑢𝑖𝑒𝑡𝑒, 𝑟𝑖𝑠𝑡𝑜𝑟𝑜- scrive 𝐶ℎ𝑖𝑎𝑟𝑎 𝐵𝑒𝑟𝑠𝑎𝑛𝑖 nel dossier di presentazione del progetto.  Il workshop che si terrà per 6 giorni tra il 1 e il 14 dicembre, a Rosignano Marittimo, in uno spazio gestito da Armunia, si rivolge a bambine e bambini con disabilità motoria di età compresa tra gli 8 e gli 11 anni. Nella durata del laboratorio bambini e bambine lavoreranno con l’artista e coreografa Chiara Bersani e il musicista Lemmo per creare insieme uno spazio per l’esplorazione del movimento e del suono, partendo dalle possibilità e dai desideri di ciascuno.a, dalla loro immaginazione e dal gioco. I linguaggi principalmente usati saranno il suono, la parola e il movimento. Non servono precedenti esperienze nella danza o nel teatro, solo desiderio di partecipare ad un’esperienza collettiva. Chiara Bersani si presenta così “sono un’artista. No, non di quelle che dipingono, sono una danzatrice, una coreografa, una performer, così si dice. Spesso però le persone che mi hanno vista, conosciuta, mi hanno scambiata per un unicorno. Un animale magico, un cavallo bianco con un corno che si avvolge a spirale sulla fronte. Nella luce bianca e diffusa dell’alba, forse tutti ci trasformiamo in animali fantastici. Con i bambini e le bambine che parteciperanno non ci vedremo in un bosco (anche se lo diventerà), ma in teatro, per un laboratorio. Insieme creeremo uno spazio-laboratorio, niente pareti grigie però, niente camici, niente provette, ma un sacco di esperimenti insieme. Ci inventeremo racconti, grotte e boschi da esplorare nello spazio di una stanza un po’ particolare com’è la sala di un teatro. In un teatro si può viaggiare tantissimo, ci si può spostare in luoghi imprevisti, in luoghi desiderati, ma anche in luoghi che ci fanno paura; a volte anche stando fermi. I nostri corpi possono trasformarsi, possiamo diventare gli animali magici che siamo, possiamo diventare paesaggio o terra, o mare, o lago. Ci aiuterà Lemmo. Anche lui una figura mitica: un fauno, un folletto; è un musicista. I suoi capelli bianchi, quasi argento, brillano nel buio del teatro. Con lui potremo scoprire suoni che vengono dal centro della terra, dallo spazio, da dentro un albero o una foglia e insieme, seguendo queste musiche, troveremo il modo di entrare anche noi in questi spazi apparentemente inaccessibili. Non occorre saper ballare, danzare o recitare per partecipare a questo laboratorio. Ci vuole curiosità, spirito da esploratori, coraggio, ma anche la giusta dose di paura.”

Il workshop, per un minimo di 5 partecipanti e un massimo di 10, si svolgerà a porte chiuse e non è prevista un’apertura al pubblico. Le iscrizioni sono aperte, gli interessati possono scrivere a chiara.boitani@gmail.com

Chiara Bersani (classe 1984) è una performer e autrice italiana attiva nell’ambito delle Performing Arts, del teatro di ricerca e della danza contemporanea. Sia come interprete che come regista/coreografa si muove attraverso linguaggi e visioni differenti. I suoi lavori, presentati in circuiti internazionali, nascono come creazioni in dialogo con spazi di diversa natura e sono rivolte prevalentemente a un pubblico “prossimo” alla scena. Affetta da una forma medio-grave di Osteogenesi Imperfetta, la sua ricerca come interprete e autrice si basa sul concetto di Corpo Politico e sulla creazione di pratiche volte ad allenarne la presenza e l’azione. L’opera “manifesto” di questa ricerca è Gentle Unicorn, performance inserita nel circuito Aerowaves. Per il rigore nell’incarnare questo studio le viene attribuito il Premio UBU come miglior nuova attrice / performer under 35 del 2018. Nell’agosto 2019 durante l’Edimburgh Fringe Festival Gentle Unicorn e Chiara Bersani vincono il primo premio per la categoria danza del Total Theatre Awards. Chiara Bersani è artista sostenuta dal circuito Apap – Advancing Performing arts project – Feminist Future fino al 2024. Il suo primo assolo è stato Gentle Unicorn. E’ stata tra le borsiste della Scuola di Alta Formazione in Sceneggiatura per il Cinema FARE CINEMA diretta dal regista Marco Bellocchio.

A cura di:
Elisabetta Cosci

STAMPA

Condividi con gli amici

Potrebbero interessarti

Elena De Carolis – foto di Antonio Ficai

Elena De Carolis: una Medea contemporanea tra teatro e musica

Incontro Elena De Carolis, insieme all’aiuto regia Sara Fallani e alla scenografa Francesca Lombardi, un sabato assolato di marzo, non nelle sale di Castello Pasquini ma al capannone che Armunia riserva alle produzioni più imponenti. In questo caso una Medea. L’incontro è caratterizzato dalla tensione, positiva, che hanno le...

Bermudas – Armunia – foto di Antonio Ficai -1

Una coreografia è un atto potenzialmente politico!

Pensieri ai margini della residenza di Bermudas con sette danzatori della Seoul Institute of Arts, sotto la direzione gentile e punk di Michele Di Stefano. Un’opera ha il dovere di diffondere principi morali?   Sembra poca cosa la bellezza di fronte alla bontà? Se quel che conta è la...