fbpx

Vincenzo Brogi chiamato dal Ministero dello sviluppo economico a far parte del comitato Media e Minori.

Comunicato stampa

Vincenzo Brogi chiamato dal Ministero dello sviluppo economico a far parte del comitato Media e Minori

Importante incarico per Vincenzo Brogi Presidente di Armunia, chiamato a far parte del Comitato Media e Minori da parte del Ministero dello Sviluppo economico.  Il Ministro Carlo Calenda, d’intesa con l’Agcom (Autorità Garante delle Comunicazioni), ha ricostituito il Comitato Media e Minori rinnovandone i componenti e tra loro è stato eletto Vincenzo Brogi. L’organismo che ha il compito di verificare il rispetto e l’attuazione del Codice di autoregolamentazione tv e minori, sottoscritto dalle emittenti tv locali e nazionali nel 2002 e recepito nel Testo Unico della radiotelevisione (Decreto legislativo 177/05), nacque dalla volontà delle Emittenti televisive pubbliche e private, nazionali e locali, di migliorare la qualità delle trasmissioni dedicate ai minori, per aiutare le famiglie ed il pubblico più giovane ad un uso corretto della televisione e per sensibilizzare chi produce i programmi alle esigenze dei minori. Il Comitato è costituito da quindici componenti effettivi, in rappresentanza, in parti uguali, delle Istituzioni, delle emittenti televisive e degli utenti. Guidato dalla presidente Donatella Pacelli (docente di sociologia alla Lumsa) si è insediato nei giorni scorsi a Roma. Il comitato ha il compito delicato ma fondamentale di garantire una corretta fruizione dei contenuti ai minori, reso ancora più impegnativo dall’ampliamento dell’offerta televisiva multimediale.«Siamo tenuti ad allargare lo sguardo- ha dichiarato la Presidente Donatella Pacelli- andando oltre la denuncia per investire sulla formazione, rivolta alle scuole, alle famiglie e al pubblico in generale, con la collaborazione e il sostegno del mondo della ricerca e delle istituzioni. Al nuovo Comitato spetterà il compito di discutere e valutare collegialmente la proposta di testo per una riforma del Codice di autoregolamentazione tv e minori del 2002, presentata dal precedente comitato al Ministero che però non era stata recepita con decreto ministeriale. Oltre a Vincenzo Brogi tra gli eletti in rappresentanza degli utenti e telespettatori, fanno parte del comitato Giovanni Biondi, Remigio Del Grosso, Massimiliano Padula ed Emilia Visco.  Maria Ferri, Michaela Gavrila, Iside Castagnola e Mario Cabasino sono stati eletti in rappresentanza istituzioni, mentre per le emittenti tv e le associazioni di emittenza sono stati nominati Marcello Ciannamea (Rai), Maria Eleonora Lucchin (Mediaset), Carlotta Ca’ Zorzi (La7), Rosario Alfredo Donato (Confindustria Radio tv) e Alessia Caricato (Aeranti Corallo). Il Comitato sarà in carica tre anni.

 

A cura di:
Redazione Armunia

STAMPA

Condividi con gli amici

Potrebbero interessarti

MK – Inequilibrio 22 – foto di Antonio Ficai

Esistere e coesistere: MK porta al Festival Inequilibrio “Bermudas”

Bermudas di MK è un lavoro coreografico pensato per un numero variabile di interpreti (da tre a tredici), intercambiabili tra loro. È dunque un sistema di movimento basato su regole semplici e rigorose che producono un moto perpetuo, adottabile da ogni performer per esistere accanto agli altri e costruire...

Marcello Sambati – Inequilibrio 22 – foto di Antonio Ficai

Scarnificare l’attore: incontro con Marcello Sambati

Scarnificare è un verbo rude, ma nasconde una necessità artistica ben precisa: ridurre l’attore a una figura inerte animata soltanto dalla poesia. E’ questo l’intento di Marcello Sambati nel suo ultimo spettacolo “Atlante dell’attore solitario – capitolo 1 La marionetta”, che porta in scena nella Sala del Ricamo del...