26 giu 19:30 Danza Festival
26 giugno 2019 - 27 giugno 2019
{Evento terminato}

‘BOTTARI : Movement 3’

DANDANs Artgroup

Kyung gu Lee

coreografia Sunyoung Kim musica Minsco Cho

sponsored by Art Council Korea cooperated by SIDance (Seoul International Dance Festival)

Spettacolo ospitato nell’ambito del progetto internazionale in rete CROSSING THE SEA, vincitore del bando Boarding Pass Plus Mibac

durata 20’

Tre movimenti attraverso il respiro: è la visualizzazione del percorso del respiro, creato attraverso il flusso di Jung – Joong – Dong, (letteralmente, serenità, centro, movimento).

Dong (movimento ) sono i piedi che indossano le Beoseon (le tradizionali calze coreane) e seguono il ritmo del suono tipico della musica coreana.

Il respiro spinge dentro e fuori restando nello “Joong” (centro).

La Jung (serenità) che si accumula nel tempo e nello spazio, conduce alla visualizzazione del percorso del respiro, attraverso il ritmo nascosto segnato dai piedi che indossano i Beoseon.

La danza di DANDANs Arts group si basa sulla tradizione ma volgendo lo sguardo al presente e alla modernità. Sottolinea l’analisi della bellezza tipica coreana e contemporaneamente ne esprime di nuove. La compagnia attraverso l’oggettistica tradizionale suscita nuove sensazioni e la danza con il Bottari è una delle opere più caratteristiche di questa filosofia. La danza che va verso il cuore, l’amore, la speranza, ma anche verso l’avidità, la disperazione e la salvezza, tutte contenute nel BOTTARI dentro uno sfondo bianco candido. Sembra un viaggio silenzioso tracciato dalla danza.

A coreografia Jin ho Lim, Kyung min Ji

Silver Knife (un coltello d’acciaio): quattro co-creazione/danzatori Sung eun Lim

danzatrici plasmano fluidamente impeccabili Kyung gu Lee, Hyun min Ahn, Yeon joo Lee

movimenti coreografici, rivelando le loro stage PD Jin woo KIM

spiccate ed eloquenti individualità, mostrando design luci Seung ho LEE

uno sfaccettato universo femminile in continuo dramaturgia Harim LEE

conflitto per definire e liberare la propria identità. musiche Remi Klemensiewicz manager Soohye JANG

Trae ispirazione dal tradizionale coltello coreano con il supporto di

Eunjangdo, indossato come simbolo d’infedeltà Seoul Section of the Int’l Dance Council CID-

femminile ma utilizzato anche contro i nemici o UNESCO e Arts Council Korea

come ultimo mezzo per dare fine alla propria vita. Compagnia Aerowaves Spring Forward 2018 Miglior coreografia Seoul Dance Collection,

Pieno di coraggio, A Silver Knife coinvolge SPAF 2011 (J.o LIM)

totalmente lo spettatore, facendolo diventare Miglior coreografia CJ Young Festival 2007 (K.m JI)

testimone delle emozioni selvagge, libere, che prendono vita da un luogo interiore, oscuro, sponsored by KAMS

remoto. cooperated by SIDance (Seoul International Dance Festival)

Orchestrato magistralmente, lo spettacolo unisce Spettacolo ospitato nell’ambito del progetto

canti tradizionali rivisitati ed elementi culturali internazionale in rete CROSSING THE SEA,

coreani a riferimenti più universali, diventando un vincitore del bando Boarding Pass Plus Mibac

prezioso viaggio emozionale da assaporare senza freni inibitori fino all’ultimo secondo. durata 30’

Goblin Party sceglie come simbolo il goblin, personaggio fantastico del folklore coreano che ammalia con la magia le persone per poi farle cadere in infidi trabocchetti. Impegnata e ironica la compagnia, nata nel 2007, è fin da subito chiamata a esibirsi nei più prestigiosi festival coreani ed esteri. Attraverso i propri lavori, Goblin Party vuole entrare a contatto il più possibile con il proprio pubblico, sfidandolo a espandere le proprie prospettive e a esporsi al loro approccio irriverente e innovativo. I coreografi Jin ho LIM e Kyung min JI sono attualmente tra i nomi più di rilievo nel panorama della nuova generazione della danza contemporanea coreana.

Condividi con gli amici