29 giu 22:0 Teatro
29 giugno 2018
{Evento terminato}

GINGIN (di cosa si parla quando si parla)

Personale dedicata a Rita Frongia

gingin

Un mala parola e malo pensiero  ha attecchito su uomini e donne che avremmo detto buoni. Lo dicono i corpi, i volti, le chiacchiere, i silenzi. Ogni nostro gesto, parola, azione, rivela un sintomo, un’anomalia, un pensiero politico, una ferita, una posizione dello spirito. Saltellando fra dramma e commedia ci riveliamo continuamente. Dove prendiamo le parole che diciamo? La chiacchiera è la forma dialogica presa in considerazione. La chiacchiera si realizza in un ampio spettro di movimenti drammatici. La vanità di un dialogo pu  essere interrotta da una rivelazione improvvisa e infiniti sono gli esempi di incidenti di verità che si verificano nella chiacchiera. Come un fiume di montagna, la chiacchiera trascina detriti, rami, tronchi, eventualmente un cadavere ma scorre anche acqua fresca. Gli attori conoscono la potenza rivelatrice di gesti e parole e sanno che nessuna maschera può  occultare la loro persona, per questo la chiacchiera in mano a due attori diventa dialogo. Fare dei ritratti della chiacchiera. E gin. Bevono gin. GinGin è una commedia con dramma in penombra.

venerdì 29 giugno – ore 22.00
Sala del Camino
personale dedicata a Rita Frongia

Esecutivi per lo Spettacolo
GINGIN (di cosa si parla quando si parla)
Commedia con dramma in penombra

con Angela Antonini e Meri Bracalente
drammaturgia e regia Rita Frongia
organizzazione Adriana Gemma Vignali

 produzione Esecutivi per lo Spettacolo
con il sostegno di Regione Toscana/ArtistiDrama/Armunia/TeatroDueMondi

Angela Antonini Si diploma come attrice presso la Scuola di Recitazione Laboratorio Nove diretta da Barbara Nativi.Si forma con registi e autori di fama internazionale (Masolino D’Amico, l’attrice Gioia Costa, Keir Douglas Elam, Stanislav Nordey, Jens Hillje per la Schaubuhne e Renosto per il Québec. Continua a formarsi a lungo con l’attore e regista Claudio Morganti e nel 2005 inizia a far parte del LGSAS (Libero Gruppo di Studio di Arti Sceniche) È stata diretta da Martin Crimp, Xavier Durringer, Micheal Marmarinos, Branko Brezovic, Stefan Otteni, Luca Camilletti, Kinkaleri tra i più significativi e poi l’incontro fondamentale con il regista e attore Claudio Morganti.

Meri Bracalente Conduce la sua formazione come attrice attraverso un percorso di formazionecon numerosi corsi e stage di perfezionamento con attori, registi, drammaturghi, danzatori e artisti della scena contemporanea nazionale e internazionale. Tra questi si indicano: Claudio Morganti, Rita Frongia, Laura Pasetti, Mario Barzaghi, Massimiliano Civica, Leo Bassi, Rita Pelusio, Leris Colombaioni, Cesar Brie, Dos à deux, Marta Bichisao, Enrico Malatesta, Claudio Collovà, Oscar De Summa, Andrea Baldassarri, Mariangela Gualtieri, Chiara Guidi e Yann Marussich. Studia, in un percorso pluriennale, con la cantante e ricercatrice vocale Tomasella Calvisi.

 

Condividi con gli amici

In agenda

Da oggi 18 giugno 2019