19 giu 21:30 Teatro
19 giugno 2018

MIGRAZIONI_CAMBIARE LA FINE | SENZA CONFINI ANTIGONE NON MUORE

Compagnia Ilaria Drago

M_A.Ph4

È dalla sepoltura di Antigone, dalla fine della tragedia di Sofocle che prende vita il progetto della Compagnia Ilaria Drago: il coraggio e la fierezza della sua etica disobbedienza – incarnati dal ferro duro e sobrio dell’opera maestosa e potente di Mikulàš Rachlìk – e il linguaggio poetico di Ilaria Drago – la cui voce è strumento essenziale che vibra attraverso i quadri ricreati dai disegni di luce di Max Mugnai – si amalgamano attraverso la partitura gestuale sviluppata grazie al prezioso contributo di Claude Coldy. Questo straordinario connubio vive nelle musiche fatte di corde, ferro e voci concepite da Stefano Scatozza proprio a partire dai suoni prodotti dalla struttura scenica stessa. Italia, Francia, Repubblica Ceca: cinque artisti dell’Unione Europea si uniscono per dare voce a chi non ce l’ha. Uno spettacolo che parla di diritti umani e che si esprime in una collaborazione ad ampio spettro, mettendo a frutto la grande sensibilità di più professionisti di differenti nazionalità e provenienti da settori artistici diversi. Questa scelta originaria conferisce non solo un valore aggiunto al progetto – proprio grazie alla commistione organica di molteplici linguaggi – ma ne rafforza simbolicamente anche il senso più profondo. Il mito di Antigone e l’attualizzazione del suo messaggio rivoluzionario rappresentano infatti il viatico per riflettere sull’importanza dell’integrazione sociale, dell’accoglienza dell’altro, della relazione.

martedì 19 giugno – ore 21.30 prima nazionale
mercoledì 20 giugno – ore 19.00
Tensostruttura

Compagnia Ilaria Drago
MIGRAZIONI_CAMBIARE LA FINE | SENZA CONFINI ANTIGONE NON MUORE

scritto, diretto e interpretato da Ilaria Drago
con Andrea Peracchi
opera d’arte Mikulàš Rachlìk
musiche originali Stefano Scatozza
collaborazione alla partitura gestuale Claude Coldy
disegno luci Max Mugnai
costumi Vincenzo Caruso (in collaborazione con gli allievi di Extraordinario)
organizzazione Benedetta Corà

durata 1h/1h e 15 min

Ilaria Drago Artista indipendente definita «eretica, dura e pura», «posseduta dal suo teatro, cui dà vita senza reticenze», si contraddistingue per un lavoro profondamente attento al sociale. Ha pubblicato romanzi, raccolte di testi teatrali e poesie. Ha collaborato con alcuni fra i più grandi letterati e musicisti contemporanei (fra gli altri, Nanni Balestrini e Paolo Fresu) e con Roberto Latini in Metamorfosi. Attualmente è impegnata in diversi progetti tra cui: Transhumance, Simone Weil, Metamorfosi_elegia per donne randagie, Donne che non si arrendono. Allieva di Perla Peragallo, ha fatto parte della Compagnia di Leo De Berardinis, ha studiato ricerca vocale con la cantante Rosanna Rossoni, Kaya Anderson e diversi insegnanti del Centre International Roy Hart. Si è formata in Danza Sensibile® con il coreografo Claude Coldy.

Condividi con gli amici

In agenda

Da oggi 17 giugno 2018