fbpx
26/06/21
{Evento terminato}

LA TRAPPOLA

di Gogmagog

DSC_2693

I fantasmi…non c’è mica bisogno d’andarli a cercare lontano: basta farli uscire da noi stessi.
da I giganti della montagna

Per Pirandello appariva chiaro che il concetto di un’identità immutabile non poteva più essere preso seriamente, e l’identità poteva solo considerarsi parte di un processo in divenire, non si completa mai e rimane soggetta a continue ristrutturazioni. In tutto il lavoro creativo di Pirandello infatti il tema del doppio è onnipresente, e sembra inseparabile dal suo concetto di arte anche in opere che appaiono molto diverse fra di loro.
La parola “persona” deriva dal latino e significa letteralmente “maschera”, indica cioè, il ruolo che viene recitato dall’uomo durante la vita di tutti i giorni. L’uomo sembra costretto a recitare e a indossare una maschera per farsi accettare dalla società in cui vive. Spesso indossiamo una maschera per la paura di non essere capiti o per non essere esclusi, costruiamo una falsa identità a seconda di chi abbiamo davanti nascondendo quindi anche a noi stessi la nostra vera personalità.

Uno, nessuno e sette miliardi di esseri umani, verrebbe da dire oggi ripensando al pensiero e all’Opera di Luigi Pirandello. Se il punto di partenza per il grande scrittore di inizio Novecento, era l’accadimento di un fatto sconveniente da gestire a livello privato, in modo da salvare la “faccia” agli occhi dell’opinione pubblica, col senno di poi si può dire che quella cellula sia deflagrata lentamente, nel corso di tutto un secolo. Oggi si assiste, ben più che cento anni fa, a un senso di disorientamento individuale e collettivo, per cui l’identità di ognuno risulta dispersa nel virtuale. In piena era della comunicazione il linguaggio diventa schematico, rigido, ottuso e i rischi più grossi sembrano essere l’incomunicabilità, la separazione e tutto ciò che risponde all’ego.

sabato 26 giugno ore 22
Teatro Nardini – Rosignano Marittimo

Gogmagog
LA TRAPPOLA
prima nazionale

da Luigi Pirandello
adattamento e regia Tommaso Taddei
con Francesco Pennacchia e Tommaso Taddei
luci Antonella Colella
elementi di scena Eva Sgrò, Alberto Fantini
collaborazione al progetto Cristina Abati, Carlo Salvador
coproduzione Gogmagog – Giallo Mare Minimal Teatro
con il sostegno di Regione Toscana/Sistema Regionale dello Spettacolo – RAT – Ministero dei beni e delle attività culturali

durata 50’

Gogmagog è un gruppo di ricerca e sperimentazione teatrale formato da un nucleo centrale di tre attori-autori (Cristina Abati, Carlo Salvador, Tommaso Taddei), accoglie spesso collaborazioni esterne, per progetti specifici. Ha coprodotto spettacoli con varie realtà nazionali e internazionali e collaborato con singoli artisti: Katzenmacher, The Playground, Bobo Rondelli, Simone Cristicchi, Graziano Staino, Luca Scarlini, Egumteatro, Virginio Liberti, Fosca, Giallo Mare Minimal Teatro.

Quando:
sab, 26/06/2021 ore: 22:00 Teatro
Biglietto:
Intero: € 10,00 Ridotto: € 0
Newsletter

Iscriviti alla nostra mailinglist per ricevere periodicamente una email con tutte le nostre nuove iniziative e spettacoli.

Privacy: Acconsento al trattamento dei dati personali

Condividi con gli amici

In agenda

Da oggi 27 settembre 2021