Focus young mediterranean choreographers 2018

Le attività per il 2018 saranno dedicate a un approfondimento sull’area Mediterranea e del Medioriente con l’inclusione anche dell’Iran, paese nel quale coraggiosamente si pratica la danza anche se illegale. Le nostre ospitalità sono per creare occasioni di incontro con artisti italiani per arricchire il loro bagaglio di tecniche e pratiche del contemporaneo. Gli artisti che abbiamo scelto sono: Sina Saberi danzatore iraniano che ha sviluppato una ricerca personale che elude i divieti del suo paese ed apre orizzonti sul corpo, Mitra Alani coreografa marocchina che presenterà una coreografia di Jadd Tank performer libanese. Radouan Mriziga coreografo marocchino esploratore del mondo contemporaneo in bilico tra religione e rinnovamento. Ogni artista sente la necessità e l’urgenza di resistere attraverso l’arte agli impatti sociali, culturali e religiosi, questo ha rafforzato la vitalità espressiva aprendo chiaramente un confronto sulle impellenze sociali da condividere a livello internazionale.

 

Condividi con gli amici

Potrebbero interessarti

The Ghepards – foto di Benedetta Pratelli

The Ghepards: intervista alla compagnia che si interroga sulla vita oltre i quadri

Intervista di Benedetta Pratelli La compagnia The Ghepards, che debutterà a Inequilibrio XXI con la versione definitiva di “La fanciulla con la cesta di frutta” ha passato una settimana in residenza ad Armunia per lavorare proprio sullo spettacolo. Abbiamo così avuto modo di conoscere meglio il regista Francesco Colombo e...

massimiliano-civica-ok-e1459177510284

L’INCHIOSTRO INVISIBILE

L’INCHIOSTRO INVISIBILELaboratorio di regia sulla lettura del testo drammaticoa cura di Massimiliano Civica   11 – 13 – 25 ottobre e 2 novembre dalle ore 10,00 alle ore 12,00 Castello Pasquini Castiglioncello   accesso gratuito previa iscrizioneper un numero massimo di 15 partecipanti   I Classici del teatro, dalle tragedie...

antonella questa – 2 – foto di Daniele Laorenza

Dialogo con Antonella Questa: pedagogia nera e nuova educazione

Intervista di Benedetta Prateri Partendo dal testo di Katharina Rutschky, Pedagogia Nera, l’attrice e scrittrice Antonella Questa, ha iniziato a lavorare a un nuovo spettacolo e la sua residenza artistica a Castiglioncello è stata occasione, attraverso l’incontro “Verso un’infanzia felice?” che si è tenuto giovedì 22 Febbraio al Castello...